fbpx
Cucina

“Il pranzo della domenica”- primi piatti- Tortelli di zucca e amaretti

Idee per un primo piatto da gusto eccezionale che coniughi bontà ed ingredienti di stagione? Ve la diamo noi! Oggi la nostra rubrica di cucina “Il pranzo della domenica” vi propone la ricetta di un gustoso e particolare primo piatto: i tortelli di zucca e amaretti. Si tratta di un primo piatto dal sapore eccezionale, dove la dolcezza della zucca e il gusto deciso degli amaretti danno vita a una ricetta sensazionale. Ecco come realizzarla:

 

INGREDIENTI PER 6 PERSONE

140 gr farina

600 gr zucca

30 gr mostarda

50 gr burro

q.b. cannella

1 uova

2 tuorlo

q.b. salvia

20 gr amaretto

q.b. noce moscata

q.b. olio di oliva extravergine

50 gr parmigiano

q.b. pepe

q.b. sale

 

PROCEDIMENTO

Cuoci la zucca. Taglia 600 g di zucca, meglio se mantovana, privata dei semi, ma con la scorza a spicchi non troppo sottili, avvolgili in un foglio di alluminio e cuocili in forno già caldo a 200 °C per circa 40 minuti. Lascia intiepidire, preleva la polpa con un cucchiaio, staccandola bene dalla scorza, che poi eliminerai. Passa la zucca al passaverdure o allo schiacciapatate, oppure schiacciala con una forchetta e mescolala con 20 g di amaretti ben sbriciolati, 30 g di mostarda senapata di frutta tritata, 1 pizzico di sale, 1 di noce moscata, 1 di cannella e 20 g di parmigiano reggiano grattugiato.

Prepara la pasta. Versa 140 g di farina 0 a fontana sulla spianatoia, crea un incavo al centro, sgusciaci dentro 1 uovo, aggiungi 2 tuorli e 1 pizzico di sale. Impasta gli ingredienti prima con una forchetta e poi con le mani per almeno 10 minuti. Copri la pasta con la pellicola da cucina e lasciala riposare per 30 minuti. Stacca dalla pasta un piccolo panetto, stendilo con le mani, poi passalo ripetutamente nell’apposita macchinetta, partendo dalla tacca più larga e arrivando a quella più stretta. Ricava una lunga striscia di sfoglia di 8cm di larghezza.

Fai i ravioli. Disponi al centro della sfoglia mucchietti regolari di ripieno, distanziandoli 2 dita l’uno dall’altro. Piega la pasta a metà sul ripieno e, premendo con le dita, fai aderire bene i 2 strati. Taglia la pasta intorno al ripieno, aiutandoti con la rotella, in modo da ottenere tanti tortelli regolari. Stendi e farcisci la sfoglia rimasta. Cuoci i tortelli in acqua salata in leggera ebollizione con 1 filo di olio, finché verranno a galla, verifica la cottura e scolali delicatamente.

Trasferiscili nei piatti e condiscili con 50 g di burro fuso con qualche foglia di salvia e 50 g di parmigiano reggiano grattugiato.

La redazione di Scrivo Libero vi augura buon pranzo e buona domenica!

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.