fbpx
Cucina

“Il pranzo della domenica”- secondi piatti- calamari ripieni all’amalfitana

calamariIl pesce impera nelle nostre tavole soprattutto in estate.

Oggi la nostra rubrica “Il pranzo della domenica” vi proponiamo la ricetta di un secondo piatto: i calamari ripieni all’amalfitana. Un piatto fresco e saporito che racchiude in sé tutto il sapore buono del Mediterraneo. Ecco come realizzarlo:

INGREDIENTI PER 4 PERSONE:

8 calamari medio
2 spicchi d’aglio
q.b. pane grattugiato
1 ciuffo prezzemolo
q.b. pecorino romano grattugiato
q.b. vino bianco secco
1 patata
1 albume
2 zucchine
300 grammi pomodorino
40 grammi olive nere snocciolate
20 grammi capperi sotto sale
q.b. olio extravergine d’oliva
q.b. sale
q.b. pepe

PROCEDIMENTO

1) Stacca i tentacoli dal corpo dei molluschi. Togli occhi e becco dei tentacoli, aiutandoti con le forbici. Svuota e lava l’interno delle sacche, rovesciandole come un guanto. Elimina la pellicina scura che le ricopre e sciacquale. Rosola 1 spicchio d’aglio schiacciato e spellato con 3-4 cucchiai di olio nella padella. Aggiungi i tentacoli, rosolali per 2-3 minuti, irrora con 1 dl di vino bianco e lascialo evaporare molto lentamente. Sgocciola i tentacoli e tieni da parte padella e fondo di cottura. Elimina l’aglio.

2) Lessa 1 patata di circa 200 g ben lavata partendo da acqua fredda per 30-40 minuti. Sgocciolala, spellala subito e passala allo schiacciapatate. Trita grossolanamente i tentacoli e uniscili al purè con 2 piccole zucchine tagliate a dadini piccolissimi, 1-2 cucchiai di pecorino grattugiato, l’albume, il prezzemolo tritato con l’aglio rimasto, 1 cucchiaio di pangrattato, i capperi ben dissalati, le olive nere spezzettate, sale e pepe. Farcisci le sacche dei calamari con il composto, senza riempirle troppo, e chiudile con stecchini.

3) Riaccendi il fuoco sotto la padella con il fondo di cottura dei tentacoli e rosola le sacche farcite uniformemente per 2-3 minuti. Irrora con 1 dl di vino bianco. Lascialo quasi completamente evaporare, abbassa al minimo, chiudi con il coperchio e cuoci per 30 minuti abbondanti, unendo, se necessario, poca acqua calda. Scoperchia e aggiungi i pomodorini tagliati a metà. Regola di sale e pepe e prosegui la cottura per altri 10 minuti. Spolverizza, a piacere, con prezzemolo tritato e servi.

La redazione di ScrivoLibero vi augura buon appetito e buona domenica!

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.