fbpx
Regioni ed Enti Locali

Imprese e territorio fra criticità e soluzioni, CNA chiede incontro ai sindaci agrigentini

“Consapevoli del momento delicato e complesso, segnato dagli effetti legati alla pandemia, e del valore, oggi ancora più importante, di un proficuo rapporto di interlocuzione tra i corpi intermedi e le istituzioni locali, chiediamo alle Amministrazioni comunali un incontro-confronto per affrontare le tematiche che ruotano attorno al tessuto socio-produttivo”. I vertici cittadini e provinciali della CNA di Agrigento hanno inviato delle lettere ai sindaci con cui si offre la disponibilità ad avviare un costruttivo dialogo su questioni di grande rilevanza che riguardano le attività artigianali ed imprenditoriali, ma anche la vita dei pensionati. “A partire dai primi cittadini neo eletti, a cui auguriamo buon lavoro – affermano il presidente Francesco Di Natale e il segretario Claudio Spoto – vogliamo intraprendere un percorso virtuoso di collaborazione nell’interesse del bene comune, per dare risposte alle legittime richieste e alle esigenze di quanti, quotidianamente, rischiano il proprio capitale, producono lavoro, occupazione e ricchezza nei territori. E per questo vanno sostenuti, aiutati e valorizzati rispetto alle dinamiche che afferiscono le competenze dei Municipi. Laddove siamo presenti con gli organismi locali – evidenziano Di Natale e Spoto – saranno i presidenti cittadini ad istaurare e mantenere i rapporti con i Comuni. Nella città capoluogo è pronta, con una serie di iniziative e proposte da sottoporre all’attenzione dell’amministrazione di Palazzo dei Giganti, Roberta Tuttolomondo, così come Gero Nobile a Canicattì, Elio D’Orsi a Licata, Salvatore D’Amico a Sciacca, Filippo Inglima a Raffadali e Giuseppe Picarella a Ribera. E’ nostra intenzione – concludono di Natale e Spoto – agire con una visione d’insieme, con una programmazione unitaria e con obiettivi condivisi, le cui coordinate partono dal Nazionale e attraversano il Regionale, fermo restando che ciascuna realtà si connota per le proprie peculiarità”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.