fbpx
Apertura Cronaca

Inchiesta antimafia “Kerkent”: chieste ventotto condanne

I sostituti procuratori della Repubblica della Dda di Palermo hanno chiesto al termine della loro requisitoria, 28 condanne per complessivi 335 anni di carcere nel corso dell’ultima udienza svolta dopo la maxi inchiesta antimafia scattata il 4 marzo dello scorso anno e denominata “Kerkent”.

Le pene richieste vanno da un minimo di 6 anni ad un massimo di 20 anni di reclusione. Come si ricorderà, l’operazione antimafia “Kerkent” ha disarticolato una presunta associazione per delinquere con base operativa ad Agrigento e ramificazioni, in particolare, nel palermitano ed in Calabria, dedita all’organizzazione sia degli aspetti operativi che di quelli logistici di un’intensa attività di traffico di sostanze stupefacenti, attraverso uno strutturato gruppo criminale armato.

Personaggio chiave è ritenuto il presunto boss Antonio Massimino; per lui è stata infatti chiesta la pena di 20 anni di reclusione e 140 mila euro di multa.

Queste le richieste dei pm: Antonio Massimino, 51 anni, 20 anni di reclusione e 140 mila euro di multa; Gerlando Massimino, 31 anni, 18 anni e 30 mila euro di multa; James Burgio, 27 anni difeso dall’avvocato Rosario Fiore, 12 anni e 30 mila euro di multa; Salvatore Capraro, 30 anni, 12 anni e 30 mila euro di multa; Marco Davide Clemente, 27 anni difeso dall’avvocato Salvatore Butera, 14 anni e 30 mila euro di multa; Fabio Contino, 40 anni, 10 anni e 30 mila euro di multa; Sergio Cusumano, 56 anni, 12 anni e 30 mila euro di multa; Alessio Di Nolfo, 33 anni, 18 anni e 30 mila euro di multa; Francesco Di Stefano, 42 anni, 10 anni e 30 mila euro di multa; Salvatore Ganci, 47 anni, 18 anni; Daniele Giallanza, 47 anni, 8 anni e 20 mila euro di multa; Eugenio Gibilaro, 54 anni, 10 anni e 30 mila euro di multa; Pietro La Cara, 42 anni, 8 anni e 20 mila euro di multa; Domenico La Vardera, 38 anni, 10 anni e 20 mila euro di multa; Domenico Mandaradoni, 30 anni, 10 anni e 20 mila euro di multa; Antonio Messina, 61 anni, 15 anni e 30 mila euro di multa; Giuseppe Messina, 32 anni, 18 anni e 30 mila euro di multa; Valentino Messina, 46 anni, 8 anni; Liborio Militello, 52 anni, di Agrigento 10 anni e 8 mesi; Gregorio Niglia, 36 anni, 10 anni e 20 mila euro di multa; Andrea Puntorno, 42 anni, 6 anni e 20 mila euro di multa (assoluzione per un capo di imputazione); Calogero Rizzo, 48 anni, 12 anni e 30 mila euro di multa (assoluzione per un capo di imputazione); Francesco Romano, 33 anni, 10 anni e 20 mila euro di multa; Vincenzo Sanzo, 37 anni, 8 anni; Attilio Sciabica, 31 anni, 8 anni; Luca Siracusa, 43 anni, 8 anni; Giuseppe Tornabene, 36 anni, 12 anni e 30 mila euro di multa e Francesco Vetrano, 34 anni, 20 anni e 40 mila euro di multa.

Le condanne richieste sarebbero state superiori di un terzo senza la riduzione prevista dal giudizio abbreviato.

La prossima udienza si svolgerà l’8 giugno con l’inizio delle arringhe difensive. Tra i componenti del collegio difensivo gli avvocati Alfonso neri, Salvatore Pennica, Francesco Mirabile, Annalisa Russello e Vincenzo Salvago.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.