fbpx
Apertura Cronaca

Inchiesta antimafia “Montagna”: per i difensori Quaranta è attendibile

“Merita le attenuanti speciali”. Secondo la difesa, Giuseppe Quaranta ha racontato quello che conosceva mostrando genuinità e attendibilità nelle sua dichiarazioni.

Gli avvocati difensori intervengono così dopo la requisitoria dei pm che hanno chiesto 54 condanne nell’ambito del processo scaturito dall’operazione antimafia denominata “Montagna” che il 22 gennaio del 2018 ha sgominato le presunte famiglie mafiose dell’agrigentino.

Quaranta, divenuto da subito collaboratore di giustizia, ha aperto scenari allargando indagini sul nuovo quadro e sui nuovi assetti delle presunte organizzazioni criminali in provincia. Dichiarazioni e scenari che comunque non hanno portato, ad oggi, ad alcun arresto.

Un punto quest’ultimo sul quale i difensori degli altri imputati hanno ribadito, sottolineando che dopo un anno si è ancora in attesa di comprendere che un tribunale di esprima sulla attendibilità di Quaranta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.