fbpx
Cronaca Regioni ed Enti Locali

Inchiesta Campione: tra “Black List” e intercettazioni, tremano i poteri forti siciliani

tangentiSbucano fuori, pian piano anche le intercettazioni captate da delle cimici poste nella macchina di Campione.

L’imprenditore agrigentino, immediatamente dopo il controllo della polizia stradale, in cui venne fuori libro mastro e compagnia bella, parla disperato alla sua assistente:

Ora chi ci cuntu a chisti? Cunsumato sugnu”- e continua allarmato- : “Unni ninniscemu di sta cosa, è tinta sta cosa. E tu ci ha diri che sono operai… muratura, tutti: Marranca, Quattrocchi, Tesoriere, Lo Bosco…”.

Ammettendo di fatto l’esistenza della famosa e temuta da molti “black list”. Quel libro mastro composto da 15 fogli, 10 manoscritti vergati con penna blu e cinque redatti al computer lo sta decodificando lo stesso Campione che ha deciso di collaborare.

L’imprenditore agrigentino sarebbe stato occupato a dispensare mazzette per un ammontare di 500 mila euro. Tra i primi nomi che sono già venuti fuori che, a quanto dicono i ben informati, rappresenterebbero solo i “pesci piccoli”, quello di Lo Bosco, ex compagno di scuola di Campione, nel libro mastro celato sotto due pseudonimi: “albero” e “sottobosco”.

Lo Bosco, stando all’accusa, non usa mezzi termini con Campione chiedendo esplicitamente denaro in cambio dell’appalto dei sensori sui vagoni: “Vedi tu quello che mi puoi dare”. E Campione aderisce alla richiesta, come scrivono i magistrati: “Sicché seguirono versamenti vari a sue mani per un complessivo importo dì euro 58.650,00”.

Coinvolti anche altri due soggetti Quattrocchi e Marranca che, a quanto pare erano foraggiati, rispettivamente da 149.500 e 90 mila euro “per le plurime incombenze burocratico-operative”.

Una macchina infernale, che si è appena messa in moto, e che, probabilmente ci regalerà diversi colpi di scena.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.