fbpx
Cronaca Regioni ed Enti Locali

Inchiesta “Giano Bifronte:” l’Irfis Sicilia parte civile nel procedimento

giano-bifronte1Prime reazioni dopo l’operazione denominata “Giano Bifronte” della Guardia di Finanza di Agrigento.

LEGGI ANCHE: “Giano Bifronte”, un sistema corruzione per avere prestiti agevolati: giro da oltre 9 milioni di euro – FOTO E VIDEO

L’Irfis FinSicilia Spa in una nota fa sapere che sospenderà in via cautelativa il funzionario coinvolto nell’inchiesta “allo scopo di adottare i più severi provvedimenti possibili previsti dalla legge e dal contratto collettivo nazionale di lavoro“.

Posso immediatamente affermare – afferma il presidente dell’Irfis, Alessandro Dagnino – che l’istituto si costituirà parte civile nel procedimento penale a carico del proprio dipendente e garantirà la massima collaborazione alle autorità inquirenti“.

LEGGI ANCHE: Inchiesta “Giano Bifronte”: ecco le imprese coinvolte e i destinatari delle misure

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.