fbpx
Regioni ed Enti Locali

Incontro degli ispettori della Compartimento della Polizia di Stato edegli esperti dell’ASP con i ragazzi della scuola, sul tema “Scuole Sicure”

Lunedì 18 e mercoledì 20 febbraio gli studenti delle terze classi della scuola secondaria di primo grado dell’I.C. “Agrigento Centro” hanno incontrato il personale specializzato del Comportamento della Polizia di Stato, nella persona del commissario dott. Livio Argento, degli assistenti capo Tiranno e Zambuto, i poliziotti di quartiere Roccaforte e Orlando, la dott.ssa Clesi della Polizia e la dott.ssa Schembri dell’Ufficio Educazione e promozione alla salute del distretto di Agrigento.

Gli esperti, invitati dalla Dirigente dott.ssa A. Gangarossa, hanno trattato con gli alunni il tema dell’”Educazione alla legalità e scuole sicure”.
La finalità dell’incontro è nata dal bisogno di prevenire i rischi del “mondo virtuale” legati all’utilizzo di dispositivi elettronici, di chat e social network, nonché di impedire il diffondersi di fenomeni quali il cyberbullismo, le molestie,lo stalking, il furto di identità fisiche ed altro. Oltre a tali aspetti, ci si è soffermati anche sul fenomeno della dipendenza da alcool e droghe nei giovani.

Gli esperti hanno presentato ai ragazzi l’APP “YouPol”, voluta dal Ministero degli Interni,e che, scaricata nei cellulari, consente a chiunque si trovi in difficoltà o siatestimone di atti di bullismo, violenze, spaccio di droghe, di effettuare una segnalazione alla Questura di Agrigento,anchein forma anonima.

Dopo gli interventi dei ragazzi, il Commissario della Polizia dott. Livio Argento ha sensibilizzato i giovani sull’uso consapevole delle nuove tecnologie e li ha invitati a non restare indifferenti davanti a fenomeni di bullismo, violenze e abusi di vario tipo. Il Commissario ha, inoltre, sottolineato l’importanza dell’azione formativa svolta dalla scuola,attenta all’emergenze educative presenti nella società e ai bisogni degli alunni e pronta a dare, insieme alle altre istituzioni e alle agenzie presenti nel territorio, una risposta a tali necessità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.