fbpx
Regioni ed Enti Locali

La CCIAA di Agrigento promuove la 30° edizione del premio Ercole Olivario

La camera di Commercio di Agrigento comunica che restano aperte fino a domenica 16 gennaio 2022, le iscrizioni alla 30° edizione dell’Ercole Olivario il prestigioso concorso nazionale dedicato alle eccellenze olearie italiane, che per l’importante anniversario dei 30 anni vede considerevoli novità ed una crescita dei progetti collegati all’”Oscar dell’Olio”, volti a celebrare durante tutto il 2022 la ricorrenza del trentennale (Per regolamento ed iscrizioni al concorso: https://www.planbweb.it/ercoleolivario/ ).

L’ Ercole Olivario è riservato ai produttori di olio di altissima qualità italiano, che possono partecipare con un solo olio per ciascuna delle due categorie in gara – DOP/IGP ed EXTRA VERGINE.

Il concorso nazionale Ercole Olivario diventato un punto di riferimento essenziale per tutti coloro che si muovono nell’ambito del settore olivicolo è organizzato dall’Unione Italiana delle Camere di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura, in collaborazione con la Camera di Commercio dell’Umbria, il Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali ed il Ministero dello Sviluppo Economico.
“Tra le novità del 2022 – sottolinea il Commissario straordinario dell’Ente camerale agrigentino Giuseppe Termine – al fine di valorizzare ed incentivare le realtà che investono nell’oleoturismo, è stata istituita una menzione in ricordo di Giorgio Phellas, organizzatore dell’Ercole Olivario fin dalla sua prima edizione, la Menzione di Merito “Giorgio Phellas – Turismo dell’olio” che verrà riconosciuta ad un’azienda finalista particolarmente impegnata nella realizzazione di esperienze turistiche in grado di valorizzare l’olio e il territorio di appartenenza.
Verrà realizzato un Albo d’Oro, dedicato a tutti i produttori italiani che in questi 30 anni di Ercole Olivario hanno vinto il concorso – ad oggi sono ben 343 i premi assegnati e 178 le aziende premiate – che sarà presentato al pubblico durante un road show che percorrerà i territori italiani ad alta vocazione olivicola. Per supportare anche le piccole produzioni, in particolare in quelle regioni che possono contare su scarsi quantitativi di produzione, in occasione dell’edizione del trentennale si terrà “La Goccia d’Ercole” una sezione a latere del concorso nazionale, rivolta alle aziende che pur avendo piccole produzioni, riescano ad aver un lotto omogeneo da 5 a 9 quintali”.
Verrà istituita un’apposita giuria, che degusterà e valuterà gli oli e i migliori, verranno premiati durante le giornate finali del concorso nazionale. Per i produttori aderenti al concorso Ercole Olivario, inoltre, grazie alla collaborazione con i principali attori della filiera agricola, sono in programma una serie di incontri formativi di approfondimento su tematiche legate al comparto.
Per il 2022 potranno accedere alle selezioni nazionali, in programma dal 15 al 18 marzo prossimi in Umbria, massimo 110 oli, che abbiano ricevuto un punteggio minimo di 70/100 nelle selezioni regionali. Nella fase conclusiva, a livello nazionale invece, a ricevere l’ambito Tempietto di Ercole Olivario saranno esclusivamente le etichette finaliste che otterranno almeno 75/100 punti e che si contenderanno i premi e le menzioni speciali.
Il concorso Ercole Olivario, che si contraddistingue da sempre per il rigore e la selezione della qualità degli oli premiati, per questa edizione 2022 premierà 12 etichette: il primo classificato di ciascuna delle due categorie in gara – DOP/IGP ed EXTRA VERGINE – per le tipologie fruttato leggero, fruttato medio e fruttato intenso; gli ulteriori 6 premi verranno assegnati, indifferentemente dalla categoria, in modo proporzionale al numero di oli presenti in ciascuna tipologia di fruttato. A decretare i vincitori assoluti sarà una giuria nazionale, composta da 16 esperti degustatori provenienti da altrettante regioni italiane.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.