fbpx
Sport

La Fortitudo Moncada sogna: contro Paffoni Omegna vittoria e primato – FOTO

fortitudo1Dopo ben 5 vittorie di fila, la Fortitudo Moncada scende sul parquet del PalaMoncada per affrontare il primo dei due impegni casalinghi davanti al suo pubblico. Contro i piemontesi della Paffoni Omegna, finisce con il risultato di 75 a 74 una gara che ha visto fino all’ultimo secondo emozioni uniche che confermano la Fortitudo in testa alla classifica.

Inizia così il nuovo anno per la squadra di coach Franco Ciani dopo aver chiuso il 2015 con la conquista del primato in classifica di Serie A2 Ovest e una striscia di sei vittorie consecutive che fanno davvero “sognare” il roster biancoazzurro.

L’incontro di oggi è stato sicuramente quello di Andrea Saccaggi, ex di “lusso” e indiscusso protagonista finora della stagione con la Fortitudo Moncada soprattutto dopo l’infortunio alla mano di Alessandro Piazza.

Ma andiamo con ordine. La cronaca dell’incontro ha visto la squadra di coach Franco Ciani, scendere in campo con il quintetto: Kelvin Martin, Marco Evangelisti, Alessandro Piazza, Quirino De Laurentis e Albano Chiarastella. A disposizione: Andrea Saccaggi, Federico Vai, Francesco Morciano, Vittorio Visentin e Giuseppe Cuffaro. Assente dell’ultim’ora l’americano Scott Eatherton che non ha preso parte alla partita a causa di un problema muscolare evidenziato solo pochi minuti prima dell’inizio della gara.

La Paffoni Omegna di coach Alessandro Magro, risponde con: Smith, Casella, Iannuzzi, Moore e Zanelli. A disposizione: Vildera, Cappelletti, Galmarini, Banach e Gurini.
Primo quarto che vede la Fortitudo Moncada partire un po’ timida con la Paffoni che inizia bene e mette subito in difficoltà la squadra di coach Ciani. Nei primi cinque minuti di gara è subito +6 per i piemontesi. È Agrigento che sbaglia un po’ troppo soprattutto dalla lunga distanza. Ci pensa il solito Marco Evangelisti a portare equilibrio sul parquet e primi 10 minuti di gioco che si chiudono con il vantaggio della Paffoni per 16 a 18. Top scorer Evangelisti con 5 punti. Fischi della tifoseria biancoazzurra ai danni del numero 7 della squadra avversaria, Antonio Iannuzzi per vecchi screzi.

Nel secondo quarto si vede l’ex Andrea Saccaggi che mette a segno i primi due punti per i biancoazzurri. Partita equilibrata rotta solo da una Agrigento che sale di tono e la Paffoni che non sa controllare i nervi. È un Alessandro Piazza davvero “super” quello di stasera che si batte su ogni pallone e riesce spesso a mettere in difficoltà la squadra di coach Alessandro Magro. Ora è solo Agrigento e PalaMoncada in festa.
Secondo quarto che si chiude sul punteggio di 38 a 31 per la Fortitudo Moncada Agrigento. Top scorer per la squadra di casa Evangelisti e Chiarastella con 10 punti. Stessi punti per Smith per la Paffoni Omegna.

Terzo quarto che parte con la Fortitudo un po’ sottotono, causa un po’ di disattenzione soprattutto in attacco. È coach Ciani che deve ora ristabilire gli equilibri soprattutto dopo il quarto fallo di Quirino De Laurentis. La Paffoni ora si avvicina sempre più recuperando punto e punto e coach Franco Ciani è costretto a chiamare il minuto di sospensione. Momenti delicati quelli del terzo quarto e PalaMoncada che cerca di incitare i propri beniamini. Con la mancanza di Eatherton e i falli che costringono De Laurentis ai minuti contati è una Fortitudo da ridimensionare ma che nonostante tutto riesce bene a contenere gli attacchi avversari. È una partita che entrambi i roster giocano a viso aperto. Altri dieci minuti scorrono e punteggio sul 52 a 52. Top scorer per la Fortitudo Chiarastella e Evangelisti con 14 punti. 22 i punti per Smith.

Situazione di parità che vedrà ora giocarsi tutto nei 10 minuti finali.
Ultimo quarto che scorre la Fortitudo Moncada che nei primi minuti sembra avere ritrovato grinta. Ma sono le triple di Zanelli e Moore ad arginare il vantaggio ottenuto da Agrigento. Si gioca punto su punto negli ultimi minuti di gara con la Paffoni che trovato il vantaggio ritrova fiducia e speranze. Partita combattuta fino alla fine, vinta solo grazie ad un canestro negli ultimi secondi dell’ex Andrea Saccaggi (12 punti). Top scorer per la Fortitudo, capitano Albano Chiarastella con 20 punti.

Appuntamento mercoledì al PalaMoncada alle ore 18 contro Angelica Biella.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

[fancygallery id=”34″ album=”80″]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.