fbpx
Cultura

La pàtera torna nel suo luogo d’origine: al Museo “Pietro Griffo” esposizione della mostra sul centro di oreficeria di Sant’Angelo Muxaro

presentazioneSi è svolta ieri nella splendida cornice del Museo Archeologico di Agrigento “Pietro Griffo” la cerimonia di inaugurazione della mostra, dal titolo “Sant’Angelo Muxaro… centro sicano di oreficeria”, che si propone

di porre l’attenzione la pàtera, presentando al visitatore, insieme ai calchi degli oggetti in oro, materiali che provengono da Sant’Angelo Muxaro in parte appartenenti al Museo stesso ed in parte inseriti in collezioni preesistenti a quelle museali.

E’ infatti giunta in Sicilia la pàtera in oro proveniente dal sito di Sant’Angelo Muxaro, e conservata al British Museum di Londra, che sarà esposta presso la Biblioteca Lucchesiana di Agrigento dal 24 novembre al 14 dicembre.

La famosa e bella patèra è l’unica coppa aurea superstite delle quattro coppe originarie acquistate dal vescovo di Girgenti, mosignor Andra Lucchesi Palli per il costituendo museo presso la biblioteca vescovile.

Oggi, la patèra “torna a casa”, ed in occasione dell’evento la direttrice del Museo Archeologico di Agrigento, Gabriella Costantino, ha voluto fortemente organizzare una mostra commemorativa dove sarà possibile ammirare il calco della coppa aurea. Uno splendido reperto creato da Jean Houel, incisore, pittore e scrittore francese che fu uno dei più grandi protagonisti del Gran Tour d’Italia.
Presenti alla manifestazione, oltre alla direttrice Costantino, anche l’assessore al comune di Agrigento Beniamino Biondi e il parroco della Cattedrale, don Giuseppe Pontillo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.