fbpx
Regioni ed Enti Locali

La provincia di Agrigento e la Sicilia centromeridionale penalizzati da un grave gap infrastrutturale

“Chiediamo allo Stato e alle Regioni l’impegno a lavorare all’unisono, al di là di ogni colore politico, affinché sia varato un nuovo piano speciale di investimenti per il rilancio della Sicilia, con particolare riferimento al territorio centro meridionale dell’Isola penalizzato da un grave gap infrastrutturale e dai mancati investimenti del PNRR”.
È questo l’appello lanciato alla politica dalla Rete delle Professioni Tecniche di Agrigento che, per sabato prossimo, al teatro Pirandello, con inizio alle 9, promuove il convegno sul tema: “Infrastrutture: quale futuro per la provincia di Agrigento e per la Sicilia centromeridionale?”, patrocinato dall’Arcidiocesi di Agrigento, dal Comune di Agrigento, dalla Regione Sicilia e dall’Università degli Studi di Palermo.

Dopo i saluti del sindaco Miccichè e del prefetto Maria Rita Cocciufa e l’apertura dei lavori a cura di Rino La Mendola, interverranno: Giancarlo Cancelleri sottosegretario di Stato al Ministero delle Infrastrutture e Mobilità; Marco Falcone, Assessore alle Infrastrutture e alla Mobilità della Regione Sicilia.

Prevista alle 11 una tavola rotonda con i rappresentanti tecnici di Stato e Regione: Tommaso Colabufo, Provveditore interregionale Sicilia e Calabria; Fulvio Bellomo, Dirigente Generale del Dipartimento Regionale Infrastrutture, Trasporti e Mobilità; Salvatore Lizzio, Dirigente Generale del Dipartimento Regionale Tecnico, e i Presidenti degli Ordini professionali che aderiscono alla Rete delle Professioni Tecniche: Architetti PPC, Rino La Mendola; Agronomi e Dottori Forestali, Maria Giovanna Mangione; Geologi di Sicilia, Mauro Corrao; Collegio dei Geometri e dei Geometri Laureati, Silvio Santangelo; Ingegneri, Achille Furioso; Collegio dei Periti Agrari e Periti Agrari Laureati, Francesco Ciaccio. Le conclusioni dei lavori della tavola rotonda sono affidate ad Achille Furioso che curerà l’elaborazione e la lettura del manifesto del convegno.

Invitati a partecipare al dibattito politico, previsto alle 12:30, la deputazione agrigentina, europea, nazionale e regionale e i rappresentanti di enti e associazioni che hanno patrocinato l’evento.

La chiusura dei lavori è affidata ai presidenti degli Ordini e dei Collegi della Rete delle Professioni Tecniche che daranno lettura, commenteranno e approveranno il manifesto del convegno.

I lavori saranno moderati dal giornalista di Tg5 Carmelo Sardo.

La Rete delle Professioni tecniche ringrazia la Fondazione Architetti nel Mediterraneo, presieduta da Pietro Fiaccabrino, per il supporto organizzativo all’evento e il comitato organizzatore composto da Giacomo Cascio e Pietro Fiaccabrino (Architetti PPC); Maria Ala e Giuseppe Pistone (Dottori Agronomi e Dottori Forestali); Salvatore Talmi e Salvatore Volpe (Geologi); Salvatore Graceffo e Angelo Todaro (Geometri e Geometri Laureati); Roberto Mistretta e Maurizio Simone (Ingegneri); Giovanni Gumina e Andrea Venezia (Periti Agrari e Periti Agrari Laureati).

L’evento si avvale della collaborazione organizzativa di:
A.i.f.v.s., Ali Autonomie Locali Sicilia, Ande, Cna, Confcommercio Agrigento, Conflavoro Agrigento, Consorzio Turistico Valle dei Templi, Fidapa Bpw Italy sezione di Agrigento, Generazioni Consapevoli, Inarsind, Leo Club Agrigento Host, Lions Agrigento Host, Lions Canicattì Host, Lions Club Campobello “2 Rose”, Lions Club Chiaramonte, Lions Club Ravanusa – Campobello, Soroptimist Club Agrigento, Kiwanis Distretto Italia – San Marino Divisione 4 Sicilia Sud-Ovest, Wwf Sicilia Area Mediterranea

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.