fbpx
Regioni ed Enti Locali

La Uil avvia campagna di sensibilizzazione per la realizzazione di un distaccamento terrestre dei vigili del fuoco a Lampedusa

E’ partita da alcuni giorni la campagna di sensibilizzazione per la realizzazione di un distaccamento terrestre dei vigili del fuoco a Lampedusa. L’iniziativa prevede l’adesione dei commercianti, cittadini, politici, autorità di tutta la provincia di Agrigento e della Sicilia. Da mesi la Uil confederale di Agrigento, con in testa Gero Acquisto e tutta la segreteria della UILPA e la segreteria provinciale della UILPA Vigili del Fuoco di Agrigento con il suo Segretario provinciale Antonio Di Malta sollecita affìnchè il sindaco di Lampedusa, Totò Martello, su espressa richiesta dal dipartimento dei vigili del fuoco conceda un terreno comunale per la realizzazione di un distaccamento terrestre a Lampedusa. L’opera si rende necessaria per l’incompatibilità gestionale del servizio antincendio dell’attuale distaccamento aeroportuale di Lampedusa all’interno del sedime aeroportuale. La campagna sta raccogliendo un imprevisto e alto consenso tra i cittadini che manifesta la sua adesione attraverso una foto con in mano una maglietta con l’hashtag #UnaCasermaDeiVigiliDelFuocoPerLampedusa . “Da mesi sollecitiamo il Sindaco di Lampedusa – dichiara il Segretario provinciale della UILPA dei Vigili del Fuoco di Agrigento Antonio Di Malta – a voler concedere un terreno comunale per la realizzazione di una caserma dei vigili del fuoco utile al soccorso per i cittadini di Lampedusa e Linosa. Ad oggi – continua Di Malta – registriamo molta lentezza nel risolvere la problematica che rischia di far perdere i fondi interamente a carico del dipartimento dei vigili del fuoco per la realizzazione dell’opera. L’intervento del Prefetto sulla questione ha fatto si che il Sindaco si assumesse degli impegni che ad oggi però non sono chiari , per questo motivo facciamo un nuovo appello al Prefetto affinchè convochi una nuova conferenza dei servizi per capire quali risposte dall’impegno preso dal Sindaco porti sul tavolo. Se a settembre non si muoverà ancora foglia, inizierò lo sciopero della fame ad oltranza”.
“I continui sbarchi di immigrati sull’isola – aggiunge il Segretario generale della Uil Gero Acquisto – impongono ai vigili lavori ancora piu massacranti. Con questo tipo di emergenza la caserma terrestre si rende sempre più necessaria. Il sindaco ci ha promesso alla vigilia della visita del ministro Lamorgese che entro pochi giorni il comune sarebbe ststo in grado di individuare l’area, ma è calato il silenzii. Se non avremo risposte, dai primi giorni di settembre, inizieremo la seconda fase della campagna di sensibilizzazione installando una tenda sulla piazza antistante il comune di Lampedusa dove spiegheremo alla popolazione tutta la vicenda”.
Anche Linda Bellia, segretaria provinciale della UilPa, è stata molto critica: “Il sindaco Martello si è impegnato a risolvere il problema e, noi siamo persone che credono ancora sulla parola data”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.