fbpx
Cultura Spalla

“L’Abbraccio”: oggi a Canicattì il video promo del docufilm di Davide Lorenzano su Antonio e Stefano Saetta

In occasione dell’anniversario della nascita del giudice Antonio Saetta (Canicattì, 25 ottobre 1922) sarà lanciato in rete il teaser de “L’Abbraccio”, il film documentario targato Bridge Film, scritto e diretto da Davide Lorenzano, che restituirà alle nuove generazioni la memoria di Antonino Saetta, Presidente della Corte d’Assise d’Appello a Palermo, di anni 65, e del figlio Stefano, di anni 35, entrambi vittime di un efferato agguato di mafia teso lungo la strada statale 640, in direzione Palermo, la notte del 25 settembre 1988.

Il video promo del documentario sarà presentato giovedì 24 ottobre, alle ore 18.30, presso il Centro Culturale San Domenico di Canicattì, città natale del magistrato (ingresso libero fino ad esaurimento posti).

In occasione dell’evento, oltre ad essere svelate ulteriori e dettagliate informazioni, si instaurerà un incontro dibattito, in collaborazione con il Comune di Canicattì, alla presenza di Davide Lorenzano, regista; Cristian Patané, produttore; Salvatore Di Marco e Antonino Pirrotta, Studio d’animazione Grafimated; Gabriella e Roberto Saetta, figli di Antonino Saetta; Ettore Di Ventura, Sindaco di Canicattì; Giovanni Salvaggio, Presidente dell’Associazione culturale Athena; Gaetano Augello, scrittore e storico.

Con Gaetano Aronica, interprete e voice over, L’Abbraccio – a cui è stata intitolata l’omonima pagina Facebook – è la prima opera audiovisiva sulla storia mai raccontata del valoroso servitore dello Stato e di suo figlio.
Saetta fu il primo giudice giudicante assassinato dalla mafia, chi, per ricordare, emise le sentenze dei processi per gli omicidi del magistrato Rocco Chinnici e del Capitano dei Carabinieri Emanuele Basile e che avrebbe dovuto presiedere l’appello del famoso Maxiprocesso alla mafia.

La trama esplora la vita del magistrato spaziando al legame padre-figlio, attraverso l’elaborazione di pregevoli ricostruzioni nel linguaggio della graphic novel animata realizzati dallo Studio d’animazione palermitano Grafimated.
Il film si rivolge non soltanto ad un pubblico maturo e consapevole ma anche al target giovane e curioso. Una comunicazione pluridirezionale e innovativa, emozionale e necessaria, che inquadra una storia dimenticata, raccogliendo l’onore e l’onere di poterla storicizzare. Filmati d’epoca, documenti d’archivio, le immagini delle teche Rai: il documentario, distribuito prossimamente, conterrà interviste a familiari e ad amici di casa Saetta e a personalità autorevoli dalla magistratura e dal giornalismo.

Tra questi, il giornalista televisivo Carmelo Sardo, il magistrato ed eurodeputato Caterina Chinnici e Antonino Di Matteo (per il noto pm, quello sull’eccidio Saetta, sarà il primo processo di mafia). Le riprese hanno compreso le città di Canicattì, Palermo, Caltanissetta e Roma Capitale, con la fotografia curata dall’occhio esperto del già David di Donatello Daniele Ciprì (“Vincere”, “È stato il figlio”, “La buca”, ecc), in una rappresentazione cinica ma romantica, a stretto contatto con Lorenzano, già autore e regista del docufilm indipendente “Il Giudice di Canicattì. Rosario Livatino, il coraggio e la tenacia” in onda sugli schermi di Rai Storia e in streaming su Rai Play.

DIDASCALIA FOTO: Dal set de L’Abbraccio, Gaetano Aronica interprete e voice over. Fotografia di Ciro Meggiolaro (Roma, 2019).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.