fbpx
Cronaca

Lampedusa: diecimila euro di risarcimento al sindaco Nicolini per insulti

storm frontAmmonterebbe a diecimila euro il risarcimento al sindaco di Lampedusa e Linosa Giusi Nicolini (in foto).

Si ricorderà che lo stesso sindaco era stato oggetto di minacce e offese da parte di soggetti facenti parte del movimento di estrema destra “Stormfront”. Le accuse a loro carico sarebbero di “incitamento all’odio razziale diffamazione aggravata e minacce”.

Dei 25 accusati, l’incensurato Cristian Davide Carletti ed un altro suo “collega”, hanno chiesto la messa in prova, un nuovo strumento processuale che consente di evitare la condanna e di ottenere l’estinzione del reato, senza ulteriori conseguenze se non quelle di risarcimento del danno alla persona offesa, da qui la stipula dei diecimila euro, e un programma di trattamento particolarmente complesso a cui l’imputato deve attenersi.

L’accoglimento o meno della richiesta di messa alla prova si saprà il 25 ottobre prossimo. Lo stesso Carletti e il resto degli imputati rinviati a giudizio, affronteranno il processo il prossimo 15 dicembre.
Nel frattempo sei attivisti legati al gruppo Stormfront hanno patteggiato pene tra i sette e i diciotto mesi, mentre chi ha scelto la formula del rito abbreviato è stato condannato ad 8 mesi.

Il Sindaco Nicolini ha espressamente chiesto che i diecimila euro vengano versati direttamente al conto corrente aperto per raccogliere fondi per la solidarietà.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.