fbpx
Regioni ed Enti Locali

Lampedusa, fruizione sostenibile e contingentata della Spiaggia dei Conigli

Si chiude definitivamente la procedura che consolida per sempre la fruizione contingentata nella delicatissima spiaggia dei Conigli. Le determinazioni assunte ieri dall’Assessorato Regionale Territorio ed Ambiente e rese note oggi dagli organi di informazione, sono di straordinario rilievo sul piano ambientale e culturale, perché affermano un modello innovativo che apre una prospettiva straordinaria per la conservazione della natura e il turismo naturalistico di qualità in Sicilia.

“Siamo estremamente soddisfatti, sono state ripagate le fatiche di queste settimane – dichiara Angelo Dimarca di Legambiente Sicilia Direttore della Riserva Naturale Isola di Lampedusa – E’ stata confermata la correttezza e la legittimità dell’operato dell’Ente Gestore Legambiente che agisce su delega di pubbliche funzioni da parte del Dipartimento Regionale Ambiente, che in questi giorni ha impresso una ulteriore svolta di grande rilievo, stabilendo per sempre un accesso limitato, su più turni e dietro prenotazione, e modulabile sulla base delle aree disponibili secondo criteri tecnici di agibilità e nel rispetto del carico antropico”.
Ma il recente atto di indirizzo dell’Assessorato Regionale Territorio e Ambiente è finalizzato anche a dare piena attuazione in tutte le aree naturali protette ad un altro importante provvedimento del Presidente della Regione con cui sono state recentemente modificate ed integrate le norme di attuazione del Piano di Assetto Idrogeologico, distinguendo definitivamente le competenze in materia di valutazione del rischio (attribuite in via esclusiva ai Comuni) da quelle di regolamentazione della fruizione naturalistica (attribuite agli Enti gestori delle aree naturali protette).
Inoltre il decreto del Presidente della Regione sblocca in modo lungimirante e secondo buon senso la fruizione delle aree naturali che rischiavano di finire ingessate in un malinteso senso della sicurezza, allineando la Sicilia alle regioni più evolute per promuovere una fruizione consapevole e responsabile.
“In queste ore stiamo lavorando per mettere a regime l’atto di indirizzo dell’Assessorato e dare esecuzione al decreto del Presidente della Regione – conclude Angelo Dimarca –, stiamo integrando il regolamento di fruizione e collocando le nuove tabelle, contiamo di mettere tutto a regime già da domenica mattina.
Nelle prossime ore renderemo noto ogni dettaglio ed ulteriore informazione. La fatica è tanta, l’entusiasmo molto più grande.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.