fbpx
Apertura Cronaca

Lampedusa, giovane ferito da un colpo di fucile: scattano due denunce

E’ con l’ipotesi di reato di lesione colposa gravissima che un cinquantenne di Lampedusa è stato denunciato, in stato di libertà, alla Procura della Repubblica di Agrigento dopo il colpo esploso accidentalmente da un fucile che ha raggiunto e ferito il figlio diciassettenne.

Il colpo, esploso da un fucile detenuto legalmente, sarebbe partito erroneamente dopo una lite con un altro uomo, anche lui lampedusano, che impugnava un coltello. Per quest’ultimo è scattata la denuncia per minaccia aggravata. Le indagini condotte dai militari dell’Arma dei Carabinieri della locale stazione, coordinati dal comando compagnia di Agrigento, ha permesso in breve tempo di fare luce su quanto accaduto. Ad avere la peggio il giovane diciassettenne che, per le ferite, è stato trasportato in elisoccorso all’Ospedale “San Giovanni di Dio” di Agrigento dove i medici lo hanno sottoposto alle cure del caso e sarebbe fuori pericolo.

Una lite finita male che, dopo una colluttazione, avrebbe visto uscire fuori le armi; sarebbe stato mentre i due contendenti venivano alle mani che sarebbe accidentalmente partito il colpo d’arma da fuoco.

Ferito anche uno dei due contendenti che, dopo aver riportato un trauma cranico, è stato trasferito in un nosocomio del capoluogo siciliano.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.