fbpx
Regioni ed Enti Locali

Lavori di rifacimento del manto stradale in zona Verdura, Ruvolo: “invito l’Anas a porre rimedio al disagio”

“Ho appreso dalle lamentele di diversi cittadini letteralmente inferociti e dalle tempestive note della stampa, della presenza di lavori di rifacimento del manto stradale in zona Verdura, che interessano un’arteria fondamentale per il transito veicolare della zona, ed un tratto piuttosto lungo”.Interviene così il Sindaco di Ribera Matteo Ruvolo che aggiunge:

“In questi giorni ferragostani il traffico nel tratto compreso fra Ribera e Sciacca è infatti estremamente intenso, considerato tra l’altro che si tratta dell’unica effettiva strada di collegamento tra le provincie Trapani, Agrigento e Caltanissetta: l’ovvia conseguenza di questa scelta inspiegabile è che già dalla prima mattinata (all’apertura del cantiere, con senso unico alternato) vi sono state lunghe code – anche di due ore – con enormi effetti negativi sul traffico turistico e commerciale”.

“L’ANAS – aggiunge Ruvolo – non ha ritenuto di avvisare preventivamente i Sindaci dei Comuni interessati (posti sull’asse della 115) ma, per quanto è dato sapere, i detti lavori non sono caratterizzati da eccezionalità e/o urgenza, trattandosi appunto di ordinari lavori di manutenzione e rifacimento del manto stradale: se così è, gli interventi si potevano e dovevano programmare a partire da settembre. Non si mette certamente in discussione l’esigenza di effettuare i lavori, ma piuttosto l’apertura del cantiere in un periodo assolutamente inappropriato e senza concertare alcuna soluzione alternativa con le Autorità locali: ciò non fa altro che creare un grande disservizio, determinando l’esasperazione dei turisti e dei residenti, oltre che di chi è costretto ad attraversare il tratto per lavoro”.

“Per quanto sopra, nel protestare fortemente per il grave disservizio arrecato ai cittadini, si invita l’Anas a predisporre tutto quanto necessario per interrompere immediatamente il cantiere, organizzando la sua riapertura in data posteriore al 15 settembre 2021, ed in ogni caso di informare tempestivamente i sottoscritti su quanto si intende fare per porre immediato rimedio al disagio”, conclude il primo cittadino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.