fbpx
Regioni ed Enti Locali

Licata aderisce al programma di Educazione alla pace e alla cittadinanza locale “Diritti e Responsabilità”

brandaraAllo scopo di sviluppare ulteriormente la collaborazione tra l’Amministrazione comunale, la scuola ed il territorio al fine di costruire una comunità solidale, aperta e inclusiva, e rafforzare la capacità di assicurare a tutti i cittadini il rispetto dei diritti fondamentali, il Comune di Licata, ha deliberato l’adesione al programma di Educazione alla pace e alla cittadinanza locale “Diritti e Responsabilità” e di partecipare attivamente alla sua realizzazione in collaborazione con il Coordinamento Nazionale degli Enti Locali per la pace e i diritti umani.

La decisione è stata presa, con apposito atto deliberativo, dal Commissario Straordinario del Comune, Maria Grazia Brandara, nell’ambito delle iniziative individuate per la crescita sociale civile e culturale dell’intera comunità, aderendo al programma nazionale indetto, in vista del 70° anniversario della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani (1948 – 2018) dal citato Coordinamento Nazionale, dal Ministero dell’Istruzione, dal Centro Diritti Umani dell’Università di Padova, dalla Rete Nazionale delle Scuole per la Pace e dalla Tavola della Pace.

“Un modo – sottolinea il Commissario – anche per fare veicolare il buon nome di Licata a livello nazionale, per iniziative positive, che mira a meglio far conoscere i diritti umani ad ogni strato della nostra popolazione. Il programma prevede l’organizzazione, in ogni scuola, di un laboratorio dei diritti umani; la celebrazione, il 10 dicembre, della Giornata Internazionale d’azione per i diritti umani; l’organizzazione e la partecipazione delle scuole al meeting nazionale e alla Marcia Perugia – Assisi per i diritti umani, la pace e la fraternità, in programma a Perugia dal 5 al 7 ottobre 2018. Da ciò, il mio invito – conclude il Commissario Straordinario Maria Grazia Brandara – a tutte le scuole presenti nel territorio comunale di Licata ad aderire al suddetto programma e concordare le modalità di collaborazione”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.