fbpx
Regioni ed Enti Locali

Licata, chiesto incontro per fare il punto sulle opere viarie

Nell’ambito dell’incontro tenutosi in Prefettura su richiesta del “Cartello Sociale” che aveva organizzato la marcia, del 25 gennaio, tra la rotonda Giunone e la rotonda degli scrittori, ad Agrigento, tra i Sindaci, i rappresentanti delle Organizzazioni sindacali e il responsabile della Pastorale sociale e del lavoro, in rappresentanza dell’ Arcidiocesi, con il sottosegretario Giancarlo Cancelleri e il responsabile dell’ Anas , ing. Meli per sapere e capire quale fosse lo stato dell’arte in merito ai tanti progetti da realizzare in tema di viabilità provinciale, il Sindaco Giuseppe Galanti ha avuto modo di avere un momento tutto suo con il collaboratore diretto di Cancelleri, Angelo Cambiano, per fare il punto per quanto concerne nello specifico Licata.

Per l’attuale primo cittadino, Galanti l’ occasione è stata propizia per concordare con il suo predecessore Angelo Cambiano incontri finalizzati alla programmazione e realizzazione di alcune opere fondamentali per lo sviluppo di Licata e della zona costiera meridionale dell’Isola.
In particolare i due hanno parlato del prolungamento della circonvallazione di Gela, il cui progetto prevede che si fermi alla bretella di allaccio alla SS 626 Gela – Caltanissetta, presso la zona industriale di Butera per far si che possa continuare fino a raggiungere la città di Licata. Questo consentirebbe di ammodernare un pezzo della SS 115 , pericolosissima e superare due “colli di bottiglia” quali Poggio di Guardia ed il ponte subito dopo Falconara. Ed ancora, è stata sottolineata la necessità di sbloccare i fondi in favore della Diga Gibbesi, e di proporre , unitamente alle Comunità che si affacciano sul Canale di Sicilia, il rifacimento della SS 115 da Trapani fino a Modica, con le derivazioni per l’ aeroporto di Comiso.
Il tutto va ad aggiungersi oltre ad un pressante e concreto impegno chiesto al sottosegretario Cancelleri, alle indicazioni del Cartello Sociale, per uscire dall’ isolamento che la nostra provincia, in generale e la nostra città in particolare stanno vivendo.
A breve si formalizzerà la richiesta di incontri e la calendarizzazione degli stessi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.