fbpx
Regioni ed Enti Locali

Licata, il presidente della Regione Musumeci in visita istituzionale

Un incontro istituzionale di grande spessore e rilevanza quello tenutosi oggi, 14 settembre, al “Palazzo di Città” per il Sindaco Giuseppe Galanti, che, accompagnato dal Presidente del Consiglio comunale Giuseppe Russotto, dalla Giunta municipale e dai consiglieri comunali ha incontrato, nell’Aula consiliare, il Presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci.

Tanti i temi trattati e i progetti messi sul tavolo dal Sindaco Galanti che, dopo un’attenta analisi delle problematiche legate al territorio segnato duramente dalla crisi economica e dagli effetti della pandemia, si è soffermato sulla necessità di continuare a realizzare un lavoro sinergico tra Comune e Regione volto a rilanciare il territorio sia sotto il profilo economico che culturale.

“Siamo felici e onorati della visita del Presidente Musumeci – è il commento del Sindaco Galanti – il quale non ha mai fatto mancare la vicinanza e la disponibilità nei confronti della nostra Comunità. Mi riferisco al sostegno della Regione per i disastrosi eventi alluvionali che hanno colpito negli anni passati, il nostro territorio o alla messa in sicurezza del costone della via Garibaldi che minacciava di crollare rovinosamente sulla via Marconi. Nonostante le difficoltà, abbiamo continuato a lavorare progettando la rinascita della Città. Tanti i progetti in cantiere: dalla prevenzione del disseto idrogeologico per la zona costiera della Playa e di Torre di Gaffe, alla necessità di fornire l’acqua costantemente agli agricoltori licatesi. Contiamo anche di sbloccare, successivamente, sia il finanziamento di 30 milioni di euro assegnato, nel 2016, al nostro Comune che la somma stanziata dalla Regione per il restauro del Palazzo di Città. Siamo pienamente convinti di poter contare ancora, nei mesi a venire, sulla disponibilità del Presidente Musumeci – conclude Galanti – per continuare a lavorare sinergicamente, Comune e Regione, al rilancio economico e culturale del nostro territorio”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.