fbpx
Regioni ed Enti Locali

Licata, interventi al Teatro “Re”: prelevata somma dal fondo di riserva

re-grillo-licataFacendo subito seguito all’impegno pubblicamente assunto ai fini del ripristino delle norme di sicurezza degli impianti antincendio e di illuminazione del teatro comunale “Re” di corso Vittorio Emanuele, il Commissario Straordinario Maria Grazia Brandara, nella serata di oggi, adottando una delibera con i poteri della giunta municipale, dichiarandola immediatamente esecutiva, ha effettuato un prelevamento dal fondo di riserva della somma di € 15.000,00.

“Consapevole dell’importanza che un teatro assume per la crescita culturale e civile di un popolo, sin dall’antica Grecia, non potevo restare insensibile a quanto emerso nei giorni scorsi, a seguito del sopralluogo effettuato dalla Commissione di Vigilanza sui pubblici spettacoli, circa il rispetto delle norme all’interno di questo contenitore culturale, per cui ho deciso di intervenire immediatamente – sono le parole del commissario straordinario del Comune – Il teatro Re da circa un secolo è un vero punto di riferimento per la cultura di questa città, ed oltre ad avervi ospitato attività cinematografica è anche sede del teatro dell’opera dei pupi, di convegni, recite di bambini, e, mi si dice, anche che per un certo periodo, negli anni sessanta del secolo scorso, ha pure ospitato, per un certo periodo i libri della biblioteca comunale. Logicamente, però la struttura è stata ed sede del teatro vero e proprio in tutta la sua essenza ed importanza per un popolo, così come si evince anche da un pensiero di Leo De Berardinis (attore, regista teatrale e drammaturgo), che così recita: Non si può bluffare se c’è una civiltà teatrale, ed il teatro è una grande forza civile, il teatro toglie la vigliaccheria del vivere, toglie la paura del diverso, dell’altro, dell’ignoto, della vita, della morte”. Da questo mio convincimento, l’impegno a far si che sin da subito ci si possa mettere all’opera, per consentire, al più presto possibile, tempi tecnici permettendo, la riapertura del teatro Re e la restituzione dello stesso alla città”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.