fbpx
Apertura Cronaca

Licata, operazione antiusura: arresti della Polizia

Operazione antiusura a Licata condotta dagli agenti della Squadra Mobile e del locale commissariato di Polizia con il coordinamento della Dda di Palermo.

A finire nei guai due persone, padre e figlio che, secondo l’accusa, avrebbero preteso un tasso di interesse del 20 per cento per soldi in prestito chiesti da liberi professionisti, commercianti, imprenditori ed anche disoccupati. I tassi – sempre secondo l’ipotesi accusatoria – sarebbero arrivati a sfiorare il 300 per cento annuo.

I due, un 49enne sorvegliato speciale di pubblica sicurezza ed un 22enne, sono stati posti agli arresti domiciliari dopo il decreto di fermo indiziario firmato dai sostituti procuratori della Dda Claudio Camilleri e Pierangelo Padova. L’accusa, a vario titolo, è di usura continuata e tentata estorsione ai danni di quattro persone, tutte di Licata. In alcuni casi, è stata contestata l’aggravante dell’utilizzo dei metodi mafiosi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.