fbpx
Cronaca Regioni ed Enti Locali

Licata, presunte estorsioni sulle buste paga: lavoratori ammessi “parte civile”

tribunaleSono stati ammessi come parte civile i lavoratori presunte “vittime” di estorsione di alcune cooperative di Licata.

Il gup del Tribunale di Agrigento, Alfonso Malato, ha infatti accolto le richieste di alcuni lavoratori delle cooperative “Libero Gabbiano” e “Arcobaleno”. Secondo l’accusa i lavoratori sarebbero stati indotti a restituire parte dello stipendio percepito, firmando la busta paga per evitare il licenziamento.

Come si ricorderà, i dipendenti prima avevano negato ogni responsabilità da parte dei vertici delle cooperative; successivamente però avrebbero iniziato a collaborare e a raccontare tutto ai giudici.

Gli indagati sono accusati, a vario titolo, di associazione a delinquere, estorsione e appropriazione indebita.

La prossima udienza è fissata per il prossimo 6 maggio.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.