fbpx
Regioni ed Enti Locali

Licata, problema rifiuti: in arrivo altri quattro autocompattatori

brandaramariagraziaIl servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti solidi urbani, ripreso da alcuni giorni, dalla prossima notte (quella tra giovedì e venerdì), dovrebbe registrare un sensibile miglioramento grazie all’arrivo di altri quattro autocompattatori.

A darne notizia è il Commissario straordinario, Maria Grazia Brandara: “Con questi ulteriori mezzi – sono le sue parole – la situazione dovrebbe ulteriormente migliorare. Mi scuso con tutti quei nostri concittadini, nelle cui zone, ancora non è stato possibile intervenire, registrando non pochi disagi alla loro quotidianità, così come, chiedo scusa ai tanti visitatori che ancora oggi affollano le nostre strade. Sono sicura c che, ormai, nel giro di pochi giorni la situazione tornerà alla normalità e, spero, anche meglio di prima”.

In quanto ai diversi episodi che hanno determinato l’incendi di numerosi cassonetti all’interno del centro abitato, così, ancora, interviene il Commissario: “Comprendo lo stato di frustrazione della gente che non ne può più di questo stato di cose, ma rimediare incendiando i cassonetti, non è solo un danno patrimoniale per la comunità, ma soprattutto un danno ambientale che si ripercuote sulla salute degli stessi cittadini. Al di là della comprensione, però, desidero anche sottolineare che in diversi punti, sono collocate telecamere grazie alle quali poter risalire agli autori degli incendi che, se individuati, saranno chiamati anche a risponderne di fronte alle competenti autorità giudiziarie. Per cui – conclude il Commissario – l’appello che mi sento di rivolgere a tutta quanta la cittadinanza, è quella di pazientare ancora qualche altro giorno e di evitare tassativamente il ripetersi degli atti incendiari a danno dei cassonetti e dei rifiuti, ripeto, per scongiurare qualsiasi ulteriore pericolo alla salute pubblica”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.