fbpx
Regioni ed Enti Locali

Licata, riqualificazione del Teatro “Re Grillo”: l’Associazione culturale “Il Dilemma” lancia un appello

“Apprendiamo dalla stampa che il comune di Licata ha ricevuto una nota dall’Assessorato Regionale dei Beni Culturali con la quale si sollecita la trasmissione degli atti necessari per l’impegno delle somme già finanziate per la riqualificazione del teatro Re Grillo”.

“In qualità di presidente dell’Associazione culturale Il Dilemma – afferma Luisa Biondi – , intervengo sull’argomento per avere le necessarie assicurazioni, da parte dei nostri amministratori comunali, che tutto sta procedendo per il verso giusto e che quanto richiesto dalla Regione venga trasmesso entro i termini fissati. Da operatrice teatrale e culturale, mi preme rimarcare la necessità impellente di alcuni indispensabili lavori di ripristino del nostro amato teatro Re. Primi fra tutti: l’impianto di climatizzazione (non si può assistere ad un evento culturale o di spettacolo, tormentati dal freddo invernale o asfissiati dal caldo estivo), i servizi igienici e il restauro delle poltroncine (ormai semi sfondate), nonché l’acquisto di consone sedie per i palchetti (si ricorda che quelle in atto presenti – ignifughe si, ma non certo in stile con l’arredamento del teatro – sono frutto della donazione di alcune associazione locali, fra cui la nostra)”.

“Parliamo di lavori di manutenzione che si aspettano da tempo e che ora grazie a questo finanziamento possono finalmente essere eseguiti. Ribadiamo dunque l’accorato appello, ai nostri amministratori comunali, di porre in essere nei tempi richiesti tutti gli adempimenti di loro competenza, al fine di incassare i 250.000 euro all’uopo stanziati e dare via ai lavori. Risulterebbe incomprensibile apprendere che un banale intoppo burocratico ci facesse perdere l’occasione di restituire alla città l’unico degno contenitore culturale di cui disponiamo”, conclude Biondi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.