fbpx
Italia

L’Italicum è Legge – linee guida

parlamentoApprovata alla Camera dei Deputati con 334 sì , 61 no e 4 astenuti la nuova Legge elettorale denominata Italicum.
Entrerà in vigore nel luglio del 2016; sostituirà il Porcellum.

Proporzionale, premio di maggioranza per la lista che supera il 40% dei voti, soglie di sbarramento al 3%, circoscrizioni provinciali e doppio turno sono gli elementi fondamentali dell’Italicum.
Ora la parola passa al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella per la promulgazione della legge.
Il sistema elettorale, come abbiamo detto, sarà proporzionale, il numero di seggi verrà assegnato in proporzione al numero di voti ricevuti. Il calcolo sarà fatto su base nazionale e non provinciale (favorendo, così, i partiti più piccoli)
Entreranno alla Camera tutti i partiti che superano lo sbarramento del 3%.
Il sistema, inoltre, assegnerà un premio di maggioranza (340 seggi su 630) alla lista che supera il 40% dei voti.
Se invece nessun partito arrivasse al 40% scatterebbe un secondo turno elettorale per assegnare il premio di maggioranza. Accederebbero al secondo turno le due liste più votate al primo turno, e il vincente otterrà un premio di maggioranza tale da arrivare 340 deputati
È prevista anche una soglia per le minoranze linguistiche nelle regioni che le prevedono.
Tornano le preferenze . I Collegi saranno 100 (Invece delle 27 circoscrizioni attuali si passa a circoscrizioni di dimensione minore) e in ognuno verranno presentate mini-liste, in media di 6 candidati.
Farà eccezione il Trentino-Alto Adige e la Valle d’Aosta dove, come in passato, si voterà in nove collegi uninominali.
Ecco in sintesi i numeri dell’ITALICUM:
630 i Deputati da eleggere;
100 i Collegi plurinominali;
6-7 i seggi disponibili per collegio;
340 i seggi del premio di maggioranza;
290 i seggi rimanenti ripartiti sulla base della percentuale di voti.

Luigi Mula

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.