fbpx
Cronaca Spalla

Lotta all’abusivismo ad Agrigento: “beccato” mentre realizzava un laghetto artificiale

Una segnalazione, l’arrivo dei tecnici del comune e del Genio Civile, ed è subito “Stop” alla realizzazione delle opere abusive.

 Questa volta non si tratta di terrazzi o verandine, ma di un laghetto artificiale che un cittadino era intento a realizzare nei pressi del torrente “Grancifone” ad Agrigento. L’iter che segue è sempre lo stesso: ordinanza immediata della sospensione dei lavori, ripristino dei luoghi e, nel caso in cui nei 60 giorni di tempo non fosse rispettato quanto detto, apposizione dei sigilli.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.