fbpx
Cronaca

Mafia agrigentina, confiscati beni

damiano marrellaDuro colpo alla mafia agrigentina. La Direzione Investigativa Antimafia ha infatti provveduto alla confisca di alcuni beni mobili ed immobili per un valore di oltre 400 mila euro, riconducibili a Damiano Marrella, 67enne di Montallegro, attualmente detenuto e ritenuto elemento di spicco della locale famiglia mafiosa.

Ad emettere il provvedimento di confisca dei beni, la Seconda Sezione penale del Tribunale di Agrigento. Marrella è finito in manette nell’ambito dell’inchiesta denominata “Minoa” che ha portato all’arresto di ben sette individui, indagati a vario titolo, per partecipazione e concorso in associazione di tipo mafioso e altro.

Nella fattispecie, Marrella è stato condannato alla pena di 8 anni di reclusione poichè ritenuto uno dei reggenti del “clan” mafioso in accordo con l’allora capo di Cosa nostra agrigentina Giuseppe Falsone.

Con l’operazione di oggi sono stati sottoposti a sequestro un immobile nel comune di Montallegro, conti correnti e prodotti bancari vari, fondi comuni d’investimento intestati a Marrella e a i suoi familiari.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.