fbpx
Apertura Cronaca

Mafia agrigentina, “fermo” per il presunto boss Leo Sutera: ritenuto “fedelissimo”di Matteo Messina Denaro

Emesso, ed eseguito, il provvedimento di “fermo” del presunto boss agrigentino Leo Sutera, considerato dagli investigatori uno dei vertici di Cosa Nostra agrigentina.

Il provvedimento emesso dalla Direzione Distrettuale Antimafia, è stato eseguito dagli Sco e dagli agenti della Squadra Mobile dopo un’intensa attività d’indagine. Sutera, originario di Sambuca di Sicilia, è considerato dall’accusa uno degli uomini di fiducia del latitante Matteo Messina Denaro.

Nonostante i lunghi periodi di detenzione, Sutera ha continuato a gestire affari del mandamento mafioso con il controllo, in particolare, delle attività edili della provincia di Agrigento. Il boss è da sempre considerato ai vertici dell’associazione mafiosa della provincia anche in forza dei personali rapporti, più volte documentati con i massimi esponenti di Cosa nostra delle province di Palermo e Trapani.

Il provvedimento di fermo – secondo quanto riportato – sarebbe stato emesso per il “pericolo di fuga”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.