fbpx
Apertura Cronaca

Maltempo in provincia: notevoli danni sulle strade interne

La tregua concessa dal maltempo consente da qualche ora di intervenire sulle strade interne per la rimozione degli enormi quantitativi di fango e detriti trasportati dalla pioggia battente sulle carreggiate.

Stamani è stata riaperta al transito la SP 17-B Siculiana-Raffadali, dopo l’ennesima chiusura di ieri al km 0+100, ma i tecnici del Libero Consorzio invitano gli automobilisti alla massima prudenza a causa dell’asfalto reso viscido dal fango e dalle continue laminazioni di acqua dai terreni adiacenti, situazione peraltro comune ad altri tracciati.

Messo in sicurezza invece il tratto della SP n. 15-B tra Grotte e Racalmuto ove nella serata di ieri si è verificato il crollo di un muro di sostegno con riversamento d abbondante materiale sulla carreggiata. Deviato il traffico inoltre sulla SP n. 26-B nell’abitato di San Giovanni Gemini, ove la pioggia ha causato la rottura della fognatura, in attesa dell’intervento dei tecnici di Girgenti Acque. Ancora in corso invece le verifiche sulla SPR n. 24 Agrigento-Cattolica, interdetta al transito da ieri mattina in quanto letteralmente invasa dal fango, peraltro proveniente da terreni privati.

Per tutta la giornata di oggi cantonieri e imprese che gestiscono la manutenzione stradale effettueranno interventi per eliminare o ridurre al minimo le situazioni di pericolo su tutte le strade invase da fango e detriti, in particolare nei comparti est e centro-nord, i più colpiti dal maltempo (interventi di una certa consistenza sono in corso sin da ieri sulle SP n. 7, 10, 11, 12, 26, 55, 62, 63). Naturalmente permane l’invito alla prudenza nel percorrere tutte le strade provinciali, ex consortili ed ex regionali, rispettando rigorosamente i limiti di velocità segnalati lungo i tracciati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.