fbpx
Politica

Maltempo nell’agrigentino, l’UDC scrive al Sindaco Miccichè: “non ci possono essere abitanti di serie A e abitanti di serie B”

“In questi giorni di forte pioggia, la città è andata letteralmente in difficoltà. Come Lei sa, sono stati indirizzati svariati solleciti e ancora le problematiche che abbiamo evidenziato relative al manto stradale e ai tombini non sono state risolte”.

A scrivere al Sindaco di Agrigento Francesco Miccichè è il coordinatore politico dell’UDC della città di Agrigento, Cristian Licata.

“Le piogge invernali – scrive in una lettera Licata – creano seri disagi ai Cittàdini Agrigentini, provocando preoccupazioni non indifferenti. Ancora più grave è la situazione a Villaggio Mosè, dove la Via Leonardo Sciascia, Il Viale Cannatello e la Via dei Fiumi, in questi giorni, sono diventati corsi d’acqua, creando ansia ai residenti di questa frazione. Avrà sicuramente appreso, che si è dovuto dare soccorso ai diversi automobilisti rimasti intrappolati in questi “fiumi” di acqua artificiali. Per non parlare poi, della via degli Ulivi, l’importante arteria che collega il Villaggio Mosè con San Leone che è stata chiusa e abbandonata a se stessa una volta sommersa dall’acqua piovana senza nessun intervento da parte di nessuna autorità”.

“Già da tempo sono state segnalate alla macchina comunale le pessime condizioni che affliggono gli abitanti della via degli Ulivi, non solo a causa del manto stradale dissestato e dei tombini otturati ma soprattutto dal fango che scende dal Poggio Muscello a causa della pioggia e che trova spesso rifugio dentro le case degli abitanti. Le voglio sottolineare anche il fatto che questa strada è totalmente priva di illuminazione pubblica, nonostante da sempre, gli abitanti pagano la TASI. Agrigento non puó e non deve avere abitanti di serie A e abitanti di serie B, tutti i quartieri devono essere agiati con i giusti servizi che i contribuenti regolarmente pagano. Per non parlare della via dei Fiumi, dove numerose buche sono state prontamente messe in sicurezza, ma poi purtroppo abbandonate a se stesse dal mese di luglio 2021 ad oggi. Come nelle Vie Magellano e Cavaleri Magazzeni, dove tanti nostri concittadini praticano attività fisica Vi sono diversi tombini senza chiusura e tra le altre cose nascosti dalle erbacce creando seri pericoli per l’incolumità pubblica. Pertanto, Caro Sig. Sindaco, Le chiedo di attenzionare tutta la città e in particolar modo le zone disagiate”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.