fbpx
Apertura Cronaca

Maltempo: un fiume in piena per le strade di Sciacca, ingenti i danni

Situazione segnalata come critica a Sciacca, colpita sia giovedì sera che soprattutto in questo venerdì da violenti nubifragi: esondano torrenti e le strade dello Stazzone risultano già invase dal fango.

La città termale rivive l’incubo dell’alluvione del novembre 2016: a distanza di due anni, le scene sembrano ripetersi e si spera in una tregua del maltempo per evitare il peggioramento della situazione.

Come segnalato dal Corriere di Sciacca, già nella serata di giovedì si sono registrati non pochi problemi: è esondato infatti il fiume Verdura, al pari di tanti torrenti che percorrono il territorio comunale saccense ed il centro abitato. Primi danni segnalati in serata nel quartiere limitrofo al quartiere Cansalamone, mentre nel quartiere di San Calogero un cedimento in via del Pellegrinaggio ha isolato diverse famiglie dal centro di Sciacca. Danni e smottamenti segnalati anche in via Lido.

Il nubifragio delle prime ore del mattino ha peggiorato la situazione: acqua alta, strade invase da detriti e fango nei quartieri Cansalamone, Foggia e Stazzone. In quest’ultimo si temono i danni peggiori, il sindaco Valenti ha invitato i cittadini ad evitare di uscire da casa e a non rimanere nei piani bassi degli edifici. Le prime foto diffuse sui social mostrano alcune auto parcheggiate sommerse dal fango e strade del tutto impraticabili.

Situazione sotto continuo e costante monitoraggio da parte delle autorità comunale e della protezione civile. Vigili del fuoco a lavoro per le numerose chiamate ricevute dai cittadini.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.