fbpx
Apertura Regioni ed Enti Locali

Manovra economica e fondi ai Comuni: ad Agrigento “tagli” e si continuano a pagare debiti fuori bilancio

Il Comune di Agrigento continua a pagare debiti. Il consiglio comunale negli ultimi giorni ha infatti riconosciuto circa 800 mila euro di debiti fuori bilancio derivanti da partite diverse una grande opera di risanamento in una condizione complicatissima poiché si continua a ricevere tagli nei trasferimenti sia di livello nazionale sia di livello regionale

L’ultimo “regalo” lo fece il governo Gentiloni prima di chiudere la sua esperienza sottoscrivendo il contratto degli enti locali e quindi riconoscendo legittimi aumenti ai dipendenti comunali senza però coprire finanziariamente e questo maggiore costo per i comuni, ha significato per il Comune di Agrigento una ulteriore spesa di 800 mila euro annui.

“Oggi – ha affermato il Sindaco di Agrigento Lillo Firetto – ci pensa l’attuale governo che riconosce risorse finanziarie nuove al Comune di Roma per fargli tappare le buche ma nello stesso tempo aumenta per tutti i comuni il fondo svalutazione crediti di dubbia esigibilità lo aumenta percentualmente massacrando ulteriormente la capacità di risposta dei comuni ai servizi richiesti dal cittadino. E si riduce ancor più grave la possibilità di accesso all’anticipazione di cassa a quattro dodicesimi rispetto ai cinque dodicesimi esistenti; ciò penalizzerà ulteriormente la condizione finanziaria di una grandissima quantità di comuni”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.