fbpx
Regioni ed Enti Locali

“Mare Sicuro 2019” e sicurezza balneare: presentata l’Ordinanza della Capitaneria di Porto di Porto Empedocle

E’ stata presentata questa mattina nella sede di Confcommercio Agrigento la nuova “Ordinanza di Sicurezza Balneare 2019″ emessa dal Comandante della Capitaneria di Porto di Porto Empedocle, Capitano di Fregata Gennaro Fusco.

L’incontro con le imprese balneari, della nautica da diporto e con gli operatoti del settore è stato organizzato in collaborazione con la Confcommercio e il SIB Sindacato Italiano Balneari. A fare gli onori di casa il presidente di Confcommercio Agrigento Francesco Picarella, con lui il delegato del SIB Giovanni Morello.
Il Comandante Gennaro Fusco, coadiuvato dal comandante in seconda, Capitano di Fregata Daniele Governale, e dal Capo Servizio Demanio Capitano di Corvetta Francesco Ricci, ha illustrato la nuova Ordinanza di Sicurezza balneare (http://www.guardiacostiera.gov.it/porto-empedocle/Documents/Ordinanza%20Sicurezza%20Balneare%20n%2019_2019.pdf ) che disciplina gli aspetti relativi alla sicurezza delle attività balneari in genere nel tratto di mare del Circondario Marittimo di Porto Empedocle, che comprende il territorio dei Comuni costieri di Sciacca (solo parzialmente), Ribera, Cattolica Eraclea, Montallegro, Siculiana, Realmonte, Porto Empedocle e Agrigento.

Il provvedimento, che disciplina le norme da seguire sulle spiagge, non presenta particolari novità rispetto alla precedente ordinanza, con in primo piano le norme sugli obblighi dei Concessionari ma anche dei Comuni costieri per le spiagge libere, nell’assicurare il servizio di salvamento. Su questo settore le novità introdotte riguardano la possibilità che il Servizio di salvataggio può essere integrato con l’impiego di cani abilitati al salvamento, Il cane deve essere munito di brevetto rilasciato da un’organizzazione riconosciuta e il conduttore deve essere munito di brevetto di assistente bagnante. Prima del suo impiego si deve chiedere l’autorizzazione all’ Autorità marittima di intesa con il Comune e l’A.S.P. competente per territorio. Il servizio di salvamento prestato dal concessionario deve preservare sempre gli standard quantitativi e qualitativi propri dell’attività di salvaguardia della vita umana in mare e deve essere assicurato anche sulle aree esterne alla concessione.
Oltre a illustrare gli aspetti della nuova Ordinanza il Comandante Gennaro Fusco ha parlato dell’operazione promossa dal Comando Generale della Guardia Costiera denominata “Mare Sicuro 2019” mirata a garantire il sicuro svolgimento delle attività turistico-ricreative sul mare, con particolare attenzione alla balneazione, la nautica da diporto, la tutela dell’ambiente. C’è già stata una fase preparatoria con azioni preventive e di conoscenza con incontri con le scuole, le Amministrazioni locali e gli operatori del comparto balneare. Fino al 18 settembre saranno effettuati controlli in mare con l’utilizzo di 4 unità navali e a terra con diverse autopattuglie.
E’ stata auspicata la collaborazione di tutti. “Chiunque accerti o venga a conoscenza di una situazione di emergenza o di pericolo per l’incolumità della vita umana in mare o per la sicurezza della navigazione ovvero per la tutela dell’ambiente deve informare la Capitaneria di porto – Guardia costiera. Al numero 1530 – Emergenza in mare; al 112 – numero unico emergenza; inoltre può chiamare al numero 0922/535182 della Sala operativa della Guardia Costiera di Porto Empedocle; infine via radio sul canale 16 VHF”.
Il responsabile del SIB, Giovanni Morello, ha parlato anche dell’iniziativa denominata “QUALITY BEACH” che vedrà diversi stabilimenti balneari adottare misure di sostenibilità ambientale e l’adozione di strumenti che garantiscano l’accessibilità ai disabili. Infatti il bollino “QUALITY BEACH” è sinonimo di un lido balneare plastic free, Ecosostenibile e Accessibile a tutti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.