fbpx
Regioni ed Enti Locali

“Marine Litter art”: Marevivo coniuga arte e tutela del mare

marine-litterartL’associazione ambientalista Marevivo Delegazione Regionale Sicilia, in collaborazione con la società Catanzaro Costruzioni e l’Associazione “Atelier Artis”, promuove il concorso per artisti “MARINE LITTER art”.

Il concorso rientra nell’ambito delle attività del progetto Open Beach “Uno, dieci,cento passi tra natura e legalità”, finanziato nell’ambito del Piano Azione Coesione “Giovani no profit”dal Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale della Presidenza del Consiglio dei Ministri, e vede il patrocinio dei Comuni di Cattolica Eraclea, Montallegro e Siculiana e del Dipartimento Regionale dello Sviluppo Rurale e Territoriale della Regione Sicilia– Ufficio diAgrigento, dell’Assessorato Regionale del Territorio e dell’Ambiente e dell’Assessorato Regionale dell’Agricoltura, dello Sviluppo Rurale e della Pesca Mediterranea.

L’iniziativa ha un duplice obiettivo: focalizzare l’attenzione sul tema del Marine Litter (rifiuti abbandonati in mare) che costituisce una delle più grave minacce che incombono sul nostro mare; ridare nuova vita alla porzione di bosco che attraversa il borgo marinaro di Bovo Marina – Montallegro (AG) danneggiato da un grave incendio verificatosi nell’estate 2016.

Il concorso è aperto ad un numero massimo di 25 artisti maggiorenni, senza limiti di età, sesso, nazionalità o altra qualificazione.

Gli artisti selezionati ed iscritti regolarmente al concorso saranno ospitati gratuitamente (con formula pensione completa e alloggio in bungalow) dal 3 all’8 luglio presso la struttura “Eraclea Minoa Village” nell’ambito di un campus organizzato dall’Oasi Marevivo di Eraclea Minoa (AG).

Il primo giorno del Campus sarà dedicato alla realizzazione di una giornata ecologica con la pulizia del tratto di spiaggia compreso tra la Foce del Platani, Bovo Marina e Torre Salsa, come punto di partenza dal quale gli artisti potranno trarre ispirazione per le proprie opere, che dovranno esprimere una forte componente di denuncia ambientale ed evocare riflessioni sui temi relativi all’inquinamento, alla riduzione e al riciclo dei rifiuti ed al riuso del materiale naturale spiaggiato.

Le opere dovranno essere realizzate durante le giornate del campus e nelle ore a ciò dedicate secondo un calendario che verrà comunicato prima dell’inizio delle attività. È previsto il coinvolgimento degli artisti in escursioni naturalistiche e seminari di educazione ambientale al fine di consentire loro di comprendere e conoscere al meglio l’ambiente marino e le sue problematiche.

Le opere che dovranno essere completate e consegnata entro le ore 20 dell’ultimo giorno utile. Per la realizzazione delle opere gli artisti avranno a disposizione un’area all’interno dell’oasi di Marevivo. 

Per il bando completo, leggi il seguente link.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.