fbpx
Regioni ed Enti Locali Speciale Elezioni

Matteo Salvini ad Agrigento: “qui occorre solo normalità” – FOTO E VIDEO

Nove ore dopo Trapani, ecco arrivare ad Agrigento alle ore 14.50 Matteo Salvini alla Stazione Centrale.

Con il treno proveniente da Palermo, il leader del movimento “Noi con Salvini” ha parlato dei soliti temi cari e cavallo di battaglia di una politica troppo lontana dai cittadini. Salvini infatti non ha fatto mancare qualche riferimento al ministro agrigentino Angelino Alfano, “reo” di “non aver fatto nulla per questa terra“.

Infrastrutture, viabilità, acqua, immigrazione e turismo i temi affrontati dal leader del “carroccio” per un tour siciliano che lo vedrà girare in lungo e largo per l’isola fino a venerdì prossimo. L’occasione è quella delle elezioni regionali del prossimo 5 novembre. Il movimento “Noi con Salvini” parteciperà infatti in una lista unica con Fratelli d’Italia a sostegno della candidatura a presidente della Regione di Nello Musumeci.

Arrivare ad Agrigento dopo 9 ore, passando per interruzioni e trasporto in bus? “Non è normale – afferma Salvini – non solo per chi lavora, ma anche per chi deve raggiungere altre città per altri motivi. In Sicilia non occorrono cose straordinarie, ma semplicemente la normalità. Qui occorre un disperato bisogno di normalità“.

Con Matteo Salvini il coordinatore regionale, Alesandro Pagano ed il suo portavoce, l’agrigentina Anna Sciangula. Salvini è stato accolto da una numerosa presenza di giovani che hanno voluto immortale la presenza con un “selfie” prima della tappa a Favara dove alla presenza del coordinatore provinciale Salvatore Liotta ha parlato ai presenti in un comizio pubblico.

Domani la visita alla Scala dei Turchi per parlare di immigrazione soprattutto dopo i numerosi “sbarchi fantasma” sulle coste agrigentine.

(Guarda la videointervista)

img_7648 img_7651 img_7650 img_7652 img_7653 img_7657 img_7654

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.