fbpx
Politica

Migranti, M5s: “monitoraggio continuo su flussi migratori per la tutela della salute pubblica”

“Questa mattina il prefetto Michele Di Bari ha svolto un’audizione per il Comitato Schengen, per affrontare e approfondire la questione migranti: dai dati forniti è emerso che la situazione degli sbarchi è un fenomeno ancora presente nel nostro Paese, ma fin dal 23 febbraio è stata applicata la misura preventiva dell’isolamento per i migranti che giungono in Italia, prima ancora che diventasse obbligatoria con il decreto dei ministeri della Salute e dei Trasporti del 7 marzo”.

Così spiegano in una nota Rosalba Cimino, Francesca Galizia, Marinella Pacifico, Filippo Perconti e Manuel Tuzi, portavoce del Movimento 5 Stelle in parlamento.

“La procedura per chi sbarca in Italia prevede un primo controllo sanitario a bordo dell’imbarcazione quando attracca al porto, poi uno screening al momento dello sbarco, una visita medica all’hotspot e, infine, l’isolamento per almeno 14 giorni – proseguono i deputati – misura, quella della quarantena, applicata anche per l’arrivo attraverso confini terrestri”.

“Siamo intervenuti per chiedere di continuare a monitorare attentamente la gestione dei flussi migratori, in quanto con il clima favorevole è altamente probabile che in tanti tenteranno la traversata del Mediterraneo. È nostro dovere farci trovare pronti coniugando la tutela delle vite umane alla tutela sanitaria, per evitare pericolose propagazioni del contagio da covid19” – concludono gli esponenti del Movimento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.