fbpx
Cronaca

Morì per non essere stato informato di avere un tumore: risarcimento per una famiglia agrigentina

soldi (1)Una casa di cura condannata a risarcire 135 mila euro ad una famiglia agrigentina.

Il motivo, emesso dal tribunale “danno di perdita di chance di sopravvivenza”. Il fatto, risalente a diversi anni fa, riguarda un agrigentino che, operato al cuore in una struttura sanitaria del capoluogo, morì poco tempo dopo a causa di un tumore.

A quanto pare, i chirurghi che lo operarono, non avrebbero informato i parenti della presenza di neoplasia nel congiunto. Così facendo, l’uomo non avrebbe avuto la possibilità di curarsi adeguatamente, fatto questo che ne avrebbe causato la morte.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.