fbpx
Cronaca Regioni ed Enti Locali Spalla

Morte avvocato agrigentino: “nessuna correlazione con il vaccino”

Non sarebbero legate al ciclo di vaccinazione anti-Covid le cause della morte del 59enne avvocato agrigentino, bensì ad una encefalopatia ipossica in soggetto iperteso.

Sarebbero queste le conclusioni cui è giunta l’Asp di Agrigento e comunicata alla Procura della Repubblica di Agrigento che ha avviato gli accertamenti dopo l’esposto presentato dai familiari della vittima. L’avvocato, come si ricorderà, è improvvisamente deceduto lo scorso venerdì.

Non vi sarebbe dunque alcun nesso con la seconda dose di vaccino anti-Covid effettuata il giorno precedente alla morte.

Le cause sarebbero state accertate dopo il protocollo sanitario scattato a seguito della morte. La Procura ha così dato il via libera alla tumulazione del corpo, restituendo la salma ai familiari.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.