fbpx
Regioni ed Enti Locali Salute

Nuovo decreto vaccini: l’Asp di Agrigento fa chiarezza su dubbi e perplessità

vacciniAl fine di sciogliere dubbi in merito al volume delle prestazioni vaccinali da assolvere, alle questioni legate agli obblighi delle vaccinazioni, agli adempimenti scolastici ed alle procedure di certificazione, il direttore sanitario dell’Asp di Agrigento, il dott. Silvio Lo Bosco, ed il responsabile del Servizio Sanità Pubblica, Epidemiologia, Medicina Preventiva, dott. Gaetano Geraci, hanno incontrato la stampa per chiarire alcuni dubbi e perplessità.

L’Azienda Sanitaria ha così voluto fare chiarezza sulla questione relativa alle vaccinazioni soprattutto per gli studenti i quali genitori dovranno, in fase di iscrizione, provvedere a dimostrare, ma basta anche una autocertificazione, la situazione sanitaria dei propri figli.

Si tratta del nuovo “decreto vaccini” che ha lasciato qualche dubbio e che nelle ultime settimane ha innescato non poche polemiche. Lo scopo dell’iniziativa del ministero della Salute mira a raggiungere la soglia del 95% di copertura vaccinale, che è il limite raccomandato dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) per raggiungere la c.d. immunità di gregge. Ciò significa che un’alta percentuale di vaccinati impedisce agli agenti infettivi di circolare e scatenare epidemie. Il raggiungimento di tale soglia consente, quindi, di tutelare anche le persone più fragili, ad esempio quegli individui che, a causa delle loro condizioni di salute, non possono essere vaccinati.

Un bambino vaccinato – scrivono dal ministero – sarà un bambino più tutelato dalle malattie e quindi più forte“.

Stamani, anche l’Asp di Agrigento ha voluto dettare alcune linee. “L’importanza dei vaccini è assodata. Se ci sono dei soggetti non vaccinati si vanifica quanti fato prima – afferma il direttore dell’Asp Silvio Lo Bosco -. Si tratta di una campagna giusta in questo periodo storico, soprattutto perchè rivediamo malattie, come la malaria, che trovano spazio anche per gli spostamenti mondiali“. I vaccini portano all’autismo? “Non si fa altro che ostacolare il nostro obiettivo e fare disinformazione“.

In Sicilia la copertura vaccinale raggiunge il primo o il secondo posto in Italia – sottolinea invece il dott. Gaetano Geraci – e abbiamo un calendario vaccinale completo dal 2015. Siamo stati la prima regione in Europa a vaccinare contro la varicella“.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.