fbpx
Apertura Cronaca Regioni ed Enti Locali

Omicidio Mangione: “ucciso perchè molestava donne”, tre arresti

Tre arresti per l’omicidio dell’imprenditore Pasquale Mangione ucciso a colpi di pistola il 2 dicembre del 2011 in contrada Modaccamo, strada di campagna fra Raffadali e Cianciana.

A commissionare l’omicidio – secondo l’accusa – sarebbe stato uno dei figli della vittima dopo che quest’ultimo avrebbe “disturbato” altre donne.

Un atteggiamento non condiviso dai figli che avrebbe portato uno di loro a commissionare l’uccisione del padre.

La svolta, nove anni dopo i fatti, sarebbe arrivata dopo la collaborazione di uno dei presunti organizzatori dell’agguato. L’operazione, condotta dagli uomini della Squadra Mobile di Agrigento, ha portato all’arresto di tre uomini dopo l’ordinanza di custodia cautelare firmata dal Gip di Palermo su richiesta del pm della Dda.

A finire in manette A.M., 40 anni di Raffadali, R.L. 43 anni di Santa Elisabetta e A.D. 35 anni di Raffadali. Quest’ultimo è stato rintracciato all’estero.

Il cadavere di Pasquale Mangione fu ritrovato dopo una settimana dall’omicidio, dilaniato dai cani e dagli agenti atmosferici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.