fbpx
Cronaca Regioni ed Enti Locali

Operazione “Criminal Drinks”: rimessi in libertà gli agrigentini

tribunale agrigentoSono stati rimessi il libertà gli agrigentini coinvolti nell’inchiesta denominata “Criminal Drinks” portata avanti dalla Guardia di Finanza che, come si ricorderà, aveva portato al “fermo” di 16 soggetti.

Si tratta dell’architetto favarese Antonio Crapanzano, difeso dall’avvocato Virgone, e di Thomas Magrì, di Campobello di Licata, difeso dall’avvocato Manganello. A riportare la notizia il giornale agrigentino “Grandangolo”.

Il Gip del Tribunale di Agrigento, Stefano Zammuto, ha così rimesso in libertà i due agrigentini che hanno risposto alle domande degli inquirenti, affermando di non essere a conoscenza di traffici illeciti. Il gip ha così revocato il provvedimento di “fermo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.