fbpx
Cronaca Regioni ed Enti Locali Spalla

Operazione “Malebranche”, da domani al via gli interrogatori di garanzia

Partiranno domani gli interrogatori di garanzia dei 13 soggetti finiti nei guai nell’ambito dell’operazione denominata “Malebranche” condotta dalla Guardia di Finanza che ha sgominato una presunta associazione a delinquere finalizzata alla realizzazione di bancarotte fraudolente per un ammontare di oltre 5 milioni di euro.

Sono 10 gli arresti domiciliari scattati con tre obblighi di dimora nell’ordinanza di custodia cautelare firmata dal gip del Tribunale di Agrigento Luisa Turco su richiesta del procuratore capo Luigi Patronaggio e dei sostituti Paola Vetro e Alessandra Russo.

Le società coinvolte nelle indagini sono 12 e fanno capo al gruppo Pelonero e alla nota famiglia di commercianti Sferrazza, esercenti negozi al minuto e all’ingrosso per la vendita di generi casalinghi, giocattoli, calzature ed altro.

Secondo l’accusa sarebbero state create delle società, e dopo aver comprato diverse centinaia di migliaia di euro di merce, non avrebbe pagato i fornitori, dichiarando fallimento, non prima però di averle svuotate di tutto.

Le accuse contestate sono di associazione a delinquere, bancarotta fraudolenta, riciclaggio e auto riciclaggio. Le condotte fraudolente, secondo l’accusa, si sarebbero sviluppate tra il 2013 e il 2016 e avrebbero prodotto un danno erariale di oltre 5.000.000 di euro mentre l’attivo sottratto ai creditori ammonterebbe ad oltre 4.500.000 di euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.