fbpx
Regioni ed Enti Locali Spalla

Palma di Montechiaro: cominciati oggi i lavori a “Pietre cadute”

Cominciati questa mattina a Palma di Montechiaro i lavori per la riqualificazione urbana del quartiere “Pietre Cadute” che da circa quarant’anni attende questi interventi.

Dopo che nei giorni scorsi è stato firmato il contratto con la ditta che si è aggiuducata i lavori, stamattina alla presenza del sindaco Stefano Castellino, in tenuta da operaio, è stata posta la prima pietra. I lavori si protrarranno per circa sei mesi anche se c’è quasi la certezza che il cantiere chiuderà in anticipo.
All’arrivo del sindaco con al seguito gli operai per l’apertura ufficiale del cantiere, la popolazione del luogo ha cominciato ad applaudire perché ha avuto la consapevolezza che questa volta non si è trattato soltanto di una promessa. Molte le persone scese in strada per complimentarsi con il primo cittadino che non ha nascosto una certa emozione.
“Essere accolti in questo modo – dice il sindaco Castellino – è qualcosa di singolare. La gente, evidentemente, ha capito che mi sto spendendo molto per riportare Palma agli antichi splendori. D’altronde l’ho promesso in campagna elettorale ed io sono abituato a mantenere le promesse. Questo finanziamento – dice il primo cittadino – è stato possibile con i cosiddetti spazi finanziari che comprende anche la cifra per i lavori che sono iniziati al cimitero comunale. Pietre Cadute è un quartiere strategico per i nostri obiettivi di portare migliaia e migliaia di turisti nel nostro centro storico. Infatti, da qui si finisce al Monte Calvario, uno dei siti più importanti della nostra città. Ai residenti finalmente regaleremo la grande possibilità di potere avere delle strade all’altezza, l’illuminazione pubblica e la fognatura. Per tutti questi interventi sono stati finanziati 800mila euro. Al contempo, stiamo lavorando con la Sovrintendenza ai Beni culturali con cui siamo in ottimi rapporti, per dotare la zona di un accesso proprio al Calvario dove insiste la chiesa della Madonna della Luce. In questo modo, un’altra zone di grande interesse paesaggistico, sarà fruibile ai turisti”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.