fbpx
Politica

Palma di Montechiaro, interruzione servizio 118? Malluzzo scrive all’Assessorato Regionale alla Sanità e all’Asp di Agrigento

Il giovane Consigliere Comunale di Palma di Montechiaro, Salvatore Malluzzo, non appena letto l’appello lanciato sulla stampa “da alcuni cittadini”, così come si sono sottoscritti, circa l’interruzione del servizio del 118 di istanza nel poliambulatorio cittadino a causa di alcuni guasti nell’unica ambulanza presente, è intervenuto prontamente sulla questione.
«Sono positivamente colpito del fatto che alcuni cittadini sollecitino le istituzioni politiche locali ad intervenire, poiché la politica altro non deve essere che un costante dibattito con chi rappresenta il vero “organo giudicante”, cioè i cittadini, appunto!» ed aggiunge «Sarei stato più soddisfatto, però, se questa denuncia non fosse stata fatta in anonimato, proprio per il piacere di incontrarli personalmente e di confrontarmi con gli autori al fine di recepire le loro esigenze e chiedere se avessero avuto altro da denunciare. Capisco che sotto questo aspetto, ancora, purtroppo, c’è molto da fare». Il Consigliere Malluzzo, nel rendersi pienamente disponibile ad incontrare i cittadini, ha lanciato un appello diretto: «Ove i cittadini lo ritenessero opportuno, possono contattarmi privatamente: il mio ruolo di Consigliere Comunale mi impone il dovere di mantenere il segreto d’ufficio. Non abbiano paura nel farlo: io ci sono!».
Malluzzo, da Consigliere Comunale, nonché membro della Commissione Consiliare permanente alla sanità, si è sentito abbastanza preoccupato su quanto denunciato pubblicamente dai cittadini, i quali hanno finanche affermato il decesso di un soggetto in corso di infarto, dovuto proprio a questa inefficienza.
«Non posso tacere, quello che, nella fattispecie concreta, è stato segnalato pubblicamente, che – se confermato – rappresenta un fatto di una gravità inaudita e che potrebbe sfociare in fattispecie di reato. Noi che siamo istituzioni abbiamo il dovere giuridico e morale di intervenire!».
Motivo per cui, stamane, il giovane Consigliere ha segnalato, con urgenza, agli organi preposti, quali l’Assessorato alla Sanità della Regione Siciliana e l’Azienda Sanitaria Provinciale di Agrigento, quanto appreso pubblicamente dalla stampa al fine di fare i dovuti riscontri e controlli ispettivi al fine di trasmettere eventuali notizie di reato alla competente Procura della Repubblica di Agrigento. Malluzzo ha manifestato, altresì, la piena disponibilità ad incontrarli.
«Certo è che dietro al mondo della sanità si celano moltissimi e vergognosi interessi occulti, spesse volte con danni ai soggetti affetti da patologie gravi!» Queste le parole del Consigliere Comunale Malluzzo che conclude: «Oggi più che mai, se vogliamo una società più giusta e che funzioni, bisogna allontanare, cari concittadini, il detto “munnu ha statu e munnu è” poiché ci porta pericolosamente indietro di non so quanti anni!».
Si è detto fiducioso affinché si faccia chiarezza immediata sulla vicenda segnalata da quelli che si definiscono “alcuni cittadini”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.