fbpx
Cronaca

Palma di Montechiaro: minacciò il Comandante dei vigili urbani, il comune si costituisce parte civile

tribunaleAl via il processo contro Salvatore Vella.

Si ricorderà che Un fatto che, come si converrebbe alle pellicole dei film che trattano di mala vita, è avvenuto durante l’affollata processione del venerdì Santo. Per questo increscioso fatto, il comune di Palma di Montechiaro ha deciso costituirsi parte civile.

Non siamo alla ricerca di risarcimenti in denaro – afferma il sindaco Pasquale Amato – ma non intendiamo assumere posizione di distacco da chi, operando nell’esercizio delle proprie funzioni, difende l’applicazione delle leggi e il rispetto del regole, attuando la missione delle istituzioni. Anzi gli dobbiamo rispetto, altro che lasciarli soli, perché in queste situazioni si ci trovano in quanto nell’esercizio delle loro funzioni e non per fatti personali. Sarebbe un distacco non ammissibile in un contesto omertoso come il nostro, dove le istituzioni devono operare tenendo alta l’attenzione e non lasciare annacquare i propri comportamenti, rendendo visibile la propria posizione accanto ai propri operatori oggetto di minacce e intimidazioni, perché loro sono le vittime, schierandosi contro gli aggressori, che sono invece i carnefici senza se e senza ma. L’amministrazione non è alla ricerca di risarcimenti, la condanna preveda pure un euro, perché quello che si ricerca è la salvaguardia degli operatori, garantendogli sicurezza e punendo gli aggressori, non lasciandoli impuniti. Siamo consapevoli che dietro le manifestazioni di buonismo o ‘giudiziose’ non di rado si cela l’humus mafioso, che tenta permanentemente di sottrarre chi delinque dal giudizio delle istituzioni, e noi non possiamo lasciare spazio a comportamenti così ambigui e non può essere che così se vogliamo credere di essere degni rappresentanti dello stato e interpreti autentici delle sue regole“.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.