fbpx
Regioni ed Enti Locali

Parco Archeologico di Agrigento: Bernardo Campo nuovo Commissario straordinario

Parco-Valle-dei-TempliE’ Bernardo Campo il nuovo Commissario straordinario del Parco Archeologico e paesaggistico della Valle dei Templi di Agrigento.

Funzionario del dipartimento regionale della Autonomie locali, Campo rimarrà in carica per sei mesi e la sua nomina non comporterà alcuna indennità, se non quella riferita ai rimborsi spese documentate.

La nomina è stata pubblicata sulla Gurs di ieri. Fra i propositi del neo Commissario quelli di garantire una migliore gestione del Parco archeologico attingendo a fondi comunitari. 

Una guida autorevole e competente”. Il Vice Capogruppo all’Ars del Nuovo Centro Destra, Vincenzo Fontana, esprime soddisfazione per la nomina di Bernardo Campo. “Si tratta di una persona capace e determinata – afferma l’onorevole Fontana – che sicuramente saprà lavorare, per tutta la durata dell’incarico, la cui scadenza è semestrale, per porre in essere tutti quegli strumenti necessari per garantire una gestione ordinata ed efficace dell’intera area archeologica, finalizzata ad una migliore valorizzazione e fruizione di questo immenso e straordinario sito, riconosciuto patrimonio dell’umanità dall’Unesco. Agrigento e il suo territorio dispongono di un ricco e prezioso giacimento, che si chiama Valle dei Templi: una risorsa dalla quale ricavare, attraverso un costante e qualificato incremento del flusso turistico, benessere e ricchezza a beneficio del tessuto sociale ed economico. Il commissario Campo, consapevole della responsabilità affidatagli, non perderà certamente l’occasione – conclude Vincenzo Fontana – per produrre il massimo impegno e sforzo per attivare quelle dinamiche virtuose, a partire dalle opportunità provenienti dai fondi comunitari, destinate a dare slancio e vigore a questo segmento storico – culturale di ineguagliabile valore”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.