fbpx
Regioni ed Enti Locali

Pericolo viadotti: “Striscia la Notizia” e MareAmico a Porto Empedocle – VIDEO

lombardo trombettaPericolo viadotti nell’agrigentino dopo l’allarme lanciato dall’associazione ambientalista “MareAmico” Agrigento che in un dossier ha mostrato la condizione in cui versano i ponti sul torrente Spinola, quello sul torrente Salsetto e il Re.

Ieri sera la trasmissione di Canale 5 “Striscia la Notizia” in un servizio di Riccardo Trombetta ha acceso i riflettori visitando il viadotto Spinola a Porto Empedocle, lungo la SS 115.

“Qualche mese fa – scrive MareAmico nei giorni scorsi – abbiamo segnalato con un dossier, indirizzato all’ANAS e a S.E. il Prefetto di Agrigento, lo stato di abbandono e la potenziale pericolosità di 3 viadotti della SS 115 in territorio di Porto Empedocle”.

“Questi viadotti, realizzati negli anni 60, oltre che essere antiquati dal punto di vista progettuale, si presentano in condizioni di estremo degrado con le armature metalliche a vista, staccate dall’impalcato ed interessate da fenomeni corrosivi in avanzato stadio. L’ANAS ci ha risposto che i viadotti sono monitorati e che presto verranno manutenuti, a cominciare dal viadotto Re”, conclude MareAmico.

Sulla vicenda era anche intervenuta, come si ricorderà, il sottosegretario alle Infrastrutture, Simona Vicari, che aveva scritto rispondendo a MareAmico: “Il vostro reportage sullo stato di degrado dei viadotti Re, Spinola e Salsetto sulla statale Porto Empedocle-Agrigento di qualche giorno fa mi ha molto impressionata e, di conseguenza, ho allertato la direzione del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti competente sulla vigilanza su Anas trasmettendovi la vostra comunicazione. Sul fatto che nel periodo 2016-2020 sia stato programmato un investimento di circa 3 milioni e duecentomila euro destinato ai lavori di manutenzione straordinaria per il risanamento dei tre viadotti (466.000 euro per il viadotto Re, 1.250.000 di euro per il viadotto Spinola e 1.450.000 di euro per il viadotto Salsetto)“.

Ma non è sufficiente – sottolineava Simona Vicari –. Il Ministero ha quindi invitato Anas a trovare immediatamente la copertura finanziaria per tali interventi nell’ambito del Contratto di Programma 2016-2020 in corso di stipulazione. Denunce così ben documentate ci danno la possibilità di conoscere criticità del territorio e, conseguentemente, di attivare e spronare chi di competenza“.

Ecco il servizio mandato in onda su “Striscia la Notizia”:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.