fbpx
Regioni ed Enti Locali Spalla

Piazza Ravanusella nuovamente invasa dai rifiuti: gli incivili continuano ad usarla come una discarica personale

Piazza Ravanusella torna ad essere la discarica a cielo aperto che ormai gli agrigentini si sono abituati a conoscere.

La maxi bonifica operata lo scorso 6 febbraio dalla ditta Iseda con l’ausilio di mezzi speciali e pale meccaniche a causa dei diversi quintali di rifiuti lasciati dai soliti incivili, è stata infatti vanificata in pochi giorni. Già da qualche giorno, i sacchetti di spazzatura non differenziata, elettrodomestici, cassette di plastica, legno e cartone, vengono accatastati ai bordi dei pannelli di compensato che delimitano l’area che un tempo era un distributore di benzina e che adesso, anche all’interno, somiglia sempre più ad una discarica, nell’attesa che il Comune decida cosa farne.
A nulla, per l’ennesima volta, sono valsi gli interventi degli operatori ecologici e gli appelli dell’assessore Hamel. I controlli non sono sufficienti, evidentemente, a tenere sotto controllo un fenomeno che continua a crescere, visto che piazza Ravanusella sembra sempre più terra di nessuno.

Lo scorso 6 febbraio, gli operatori ecologici hanno impiegato diverse ore per raccogliere, con l’ausilio di pale meccaniche, una grossa quantità di spazzatura non differenziata costituita anche da scarti provenienti da utenze commerciali di tipo alimentare che si proverà ad accertare se provengono anche da attività esistenti nella zona.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.